Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Web Usability: un approccio multidisciplinare alla progettazione del Web

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Usabilità” dei propri prodotti, in leggero ritardo rispetto alla concorrente. Da allora sia le interfacce che i singoli prodotti informatici non sono cambiati di molto dal punto di vista dell’interazione umana con il mezzo informatico, al contrario di quanto le aziende ci vogliano far credere attraverso i canali di comunicazione pubblicitaria. Gli Utenti dei software per personal computer hanno solo migliorato di poco la loro interazione con la macchina. Gli studi di usabilità in questo senso si affievolirono. Una nuova linfa vitale però era pronta di lì a poco a rinvigorire gli studi sull’usabilità dei prodotti informatici. Nel 1993, con l’avvento di Internet, si dette l’avvio a quel processo di integrazione globale e reticolare che avrebbe, secondo le promesse, rivoluzionato il modo di comunicazione per il prossimo futuro grazie ad Internet dunque, ma soprattutto grazie allo strumento, senza il quale la rete delle reti non si sarebbe potuta sviluppare: l’Ipertesto. L’Ipertesto prometteva per l’uomo la liberazione dagli schemi di una informazione preconfezionata e prestabilita 14 ; prometteva la navigabilità all’interno della informazione con la possibilità di interazione con la stessa. L’Ipertesto però, così facendo, poneva forti problemi riguardanti la Interazione tra le pagine e le libere associazioni mentali che il singolo individuo percorreva o semplicemente si aspettava. Più che mai le intenzioni del progettista si riflettevano nelle pagine ipertestuali da lui create. Il pericolo era lo stesso, in definitiva, che si era avuto agli inizi della storia del computer: una informatica per soli esperti. Ma in questi anni il concetto di usabilità era già conosciuto e in parte sperimentato, quindi l’avvicinamento dell’uomo e della macchina era possibile. Internet, e la promessa di futuri guadagni legati ad esso, incentivò lo studio dell’Usabilità applicata ai siti Web, ovvero a pagine ipertestuali raccolte e tenute insieme da argomenti o 14 Landow 1993.

Anteprima della Tesi di Paolo Szost

Anteprima della tesi: Web Usability: un approccio multidisciplinare alla progettazione del Web, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Paolo Szost Contatta »

Composta da 182 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4675 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.