Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I poeti spagnoli della ''Generazione del '27" ed il cinema

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

dall�altro in strumento di narrazione drammatica, alternativo al teatro e alla narrativa stampata. Lo sviluppo del cinema non solo cambi� radicalmente i modi di concepire e di occupare il tempo libero, ma ebbe effetti rivoluzionari in tutti i settori dell�attivit� umana. Il cinema era capace di trasformare in spettacolo di massa qualsiasi manifestazione della vita sociale: la creazione artistica come la competizione sportiva (da questo momento in poi lo sport perde definitivamente il suo carattere di attivit� dilettantistica fine a se stessa per trasformarsi in esibizione essenzialmente destinata al pubblico), la cultura come la politica. Il cinema quindi, fu gi� dai suoi primi giorni (ed � tuttora) certamente arte narrativa basata sulla riproduzione grafica del movimento o un mezzo di informazione e diffusione, ma era (ed �) anche arte, spettacolo, veicolo ideologico, fabbrica di miti, strumento di conoscenza, documento storico dell�epoca e della societ� in cui nasce ed in cui si sviluppa nel tempo, e per molti fu, e continua ad essere soprattutto un mezzo attraverso cui creare (anche solo per brevi momenti) una realt� diversa, pi� bella o pi� brutta poco importa, ma comunque diversa.

Anteprima della Tesi di Marta Giannini

Anteprima della tesi: I poeti spagnoli della ''Generazione del '27" ed il cinema, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marta Giannini Contatta »

Composta da 230 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8917 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.