Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Bilancio energetico della regione Puglia: luci ed ombre

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

- 5 - Ma questa imponente crescita economica ha portato molti studiosi a discutere sulla reale “sostenibilità” delle fonti energetiche e delle altre risorse naturali disponibili nel medio periodo. Questa preoccupazione emerse nel febbraio del 1972 grazie al contributo dato, nel rapporto “I limiti della crescita”, dal Club di Roma; in esso veniva posto l’accento sulla limitatezza delle risorse naturali con le quali fronteggiare una crescita demografica esponenziale. Anche se le posizioni del Club di Roma sembrano oggi eccessive, il discorso sulla sostenibilità dello sviluppo è sempre più attuale. Nella discussione sull’argomento è accresciuta l’attenzione sul rapporto tra modello di sviluppo e questione ambientale. A partire dai tempi della rivoluzione industriale l’uomo ha generato una quantità crescente di emissioni inquinanti nell’atmosfera, che ha portato (e continua a portare) gravi perturbazioni dell’ecosistema terrestre: come le piogge acide o l’effetto serra, che hanno causato l’aumento della temperatura globale. Quindi se nella fase della globalizzazione il sistema mantiene in essere una relazione di fondo tra crescita del PIL (Prodotto Interno Lordo) e crescita dell’inquinamento, è pur vero che alla crescita economica non si accompagna una crescita sociale.

Anteprima della Tesi di Gianvito Dongiovanni

Anteprima della tesi: Bilancio energetico della regione Puglia: luci ed ombre, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Gianvito Dongiovanni Contatta »

Composta da 174 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1449 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.