Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La pregiudizialità tra le questioni del processo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 B) Rapporto processuale e processo. Si deve ritenere, senza ragione di dubbio, che il processo civile consiste in un complesso di atti tra loro coordinati allo scopo dell'attuazione della concreta volontà di legge, rispetto ad un bene della vita che si pretende da questa garantita, da parte degli organi della giurisdizione ( 8 ). Da questa definizione del processo si evince come gli atti processuali, posti in essere dai soggetti del processo – iudicium est actus trium personarum, actoris, rei, iudicis ( 9 ) – si trovino teleologicamente preordinati, e in ciò può ravvisarsi il nesso di coordinazione, ad uno scopo comune consistente nell'attuazione da parte del giudice della volontà di legge ai fatti concretamente prospettati dalle parti. L'unità teleologica dell'attività processuale, che rappresenta un dato storico costante del fenomeno processuale, anche in quelle esperienze ordinamentali che non pervennero ad affermarne l'autonomia rispetto al diritto sostanziale, ha portato la dottrina, ed innanzitutto quella germanica, come si è accennato nel paragrafo precedente, a rappresentare la sequela dell'attività processuale come un rapporto giuridico, avvalendosi così di una (8) CHIOVENDA G.: "Istituzioni di diritto processuale civile", cit., pag. 32. Si veda, altresì, FAZZALARI E.: “Procedimento e processo: teoria generale”, in Enc. dir., vol. xxxv, Milano, 1986, pag. 816 e seg.; Id.: “Istituzioni di diritto processuale”, Padova, 1992, pag. 76 e seg.. (9) Antico adagio tratto dal "De iudiciis" di BULGARO.

Anteprima della Tesi di Raffaele Fenso

Anteprima della tesi: La pregiudizialità tra le questioni del processo, Pagina 9

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Raffaele Fenso Contatta »

Composta da 369 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2590 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.