Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La criminalità informatica: cyberterrorismo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La sicurezza della rete,quindi non é altro che mito o leggenda telematica destituita di qualunque fondamento:da tale connotazione emerge con chiarezza la legittimità di un approccio positivista.Tuttavia si pone il problema se ritenere Internet spazio giuridicamente non definibile oppure un “territorio atipico” assoggettabile alla supremazia di una legge. Non esiste un solo metro di cavo ,una sola antenna un solo router,una sola riga di software di cui si possa dire che é Internet,ma Internet esiste come spazio atipico nel quale centinaia di migliaia di utenti si incontrano creando una società ,se non biologica,pur tuttavia dotata di un quid ancor più aggregante,l’interattività. In tale prospettiva la Rete é stata immaginata come un ”meta- territorio”,non tanto una realtà extraterritoriale ,come le acque e gli spazi aerei ,né come un luogo aterritoriale ,ma come qualcosa di ulteriore,di esterno anche se localizzato ,di volta in volta ,in corrispondenza di un territorio riconosciuto dalla comunità internazionale . Un aspetto particolare della criminalità su Internet é dato ,poi, dall’assimilazione fatta fra informazione su Internet e articoli pubblicati

Anteprima della Tesi di Donato Sandro Putignano

Anteprima della tesi: La criminalità informatica: cyberterrorismo, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Donato Sandro Putignano Contatta »

Composta da 185 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 31182 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 68 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.