Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I rischi operativi nelle banche

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Dal 1998 il Comitato di Basilea ha iniziato a sollevare il tema dei rischi operativi e nel gennaio del 2001 ha reso pubblico un documento riguardante la proposta di modifica per la regolamentazione del capitale minimo che le banche devono detenere a fronte del rischio di mercato, di credito, operativo e degli altri rischi ai quali sono sottoposte. Quindi una delle novità di tale documento è proprio l'introduzione del requisito patrimoniale a fronte dei rischi operativi. A proposito di tali rischi si è dibattuto molto su una loro precisa definizione, il che ha accentuato le problematiche connesse con una corretta misurazione e un attento controllo degli stessi. Per quanto riguarda le metodologie di misurazione, diversamente da quanto avvenuto in passato per i rischi di mercato e di credtio, i rischi operativi risultano difficilmente riportabili a uno schema teorico-statistico prontamente utilizzabile al punto tale da definire tali rischi «non quantificabili». Nel corso degli anni si sono venute affermando varie famiglie di approcci metodologici tra loro differenti. Lo stesso Comitato di Basilea ha proposto una gamma di opzioni per il trattamento prudenziale per il rischio operativo e più precisamente si prevede un trattamento articolato in tre metodologie

Anteprima della Tesi di Maria Petriello

Anteprima della tesi: I rischi operativi nelle banche, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Economiche e Aziendali

Autore: Maria Petriello Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 10267 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 21 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.