Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo di sensori laser per la misura di vibrazioni su elettromandrini

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

3 1. Introduzione La categoria dei sensori elettro – ottici è caratterizzata dal fatto di combinare entrambe i vantaggi dei dispositivi di misura ottici ed elettronici. Infatti, i primi hanno il vantaggio di non interferire in alcun modo con l’oggetto della misura e quindi di non applicare forze sullo stesso. Inoltre, siccome non hanno alcun legame fisico con l’oggetto, consentono di effettuare le misure anche quando questo è in movimento. Ovviamente, l’integrazione con l’elettronica ha permesso a questi dispositivi di raggiungere un’elevata sensibilità, unita ad una buona ampiezza del campo di misura. È per questi motivi, che i sensori elettro-ottici hanno trovato un’immediata e diffusa applicazione, in particolar modo nella misura in tempo reale delle caratteristiche geometriche dei pezzi prodotti. Il fatto di non richiedere un contatto diretto con l’oggetto, permette di eseguire delle misure precise senza interrompere il flusso dei materiali in una linea di produzione, a vantaggio di un minore tempo complessivo di produzione. 2. Principi generali Luce è il termine generale con cui indichiamo, all’interno dello spettro elettromagnetico, le radiazioni ultraviolette (U.V.), visibili ed infrarosse (I.R.). Gli intervalli di lunghezza d’onda che definiscono queste radiazioni sono: da 0,01 μm a 0,4 μm per le ultraviolette, da 0,4 μm a 0,7 μm per le visibili ed infine da 0,7 μm a 100 μm per le infrarosse. Molti dei sistemi di misura che andremo ad analizzare in questo capitolo utilizzano radiazioni con lunghezze d’onda comprese tra 0,3 e 100 μm, ovvero nel campo visibile ed infrarosso. Le figure 1

Anteprima della Tesi di Maurizio Italiano

Anteprima della tesi: Sviluppo di sensori laser per la misura di vibrazioni su elettromandrini, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Maurizio Italiano Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1907 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.