Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Processi di depersonalizzazione in un contesto di massa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

6 e i fan, per vedere meglio il gruppo che suona, cominciano a spingere. I ragazzi che sono davanti vengono spinti contro le transenne (che sono state sistemate così proprio per evitare problemi) per poi scivolare nella melma e venire schiacciati da chi li segue. Gli unici che si rendono veramente conto di ciò che sta succedendo sono i membri del gruppo; sul palco Eddie Vedder (il cantante) interrompe una canzone per chiedere a tutti di fare tre passi indietro, ma tra tutte quelle persone quasi nessuno capisce veramente quello che sta succedendo. Alla fine il gruppo interrompe il concerto e abbandona il palco in lacrime. Per quei ragazzi non era più possibile fare nulla. Il Festival rock però nei giorni seguenti continua, anche se alcuni gruppi rifiutano di esibirsi. Qualcuno dei ragazzi che si trovavano nelle prime file è riuscito a venirne fuori, ma l’orrore di quei momenti è rimasto per sempre impresso nella sua mente: Johanna “volevo raggiungere le prime file, ma sono scivolata insieme ad altri, sentivo gente che mi calpestava, non respiravo più ed ero terrorizzata, poi sono riuscita ad alzarmi e ho aiutato qualcun altro a farlo, mi sono trascinata fino al bar di fianco al palco urlando che dei ragazzi erano rimasti là sotto…” DanielM71 “giovedì sera ero in prima fila al concerto dei Nine Inch Nails. Tutto tranquillo. Venerdì ero allo stesso posto ma eravamo dieci volte di più. Troppi. Il servizio di sicurezza avrebbe dovuto farlo presente, invece ha lasciato che tutto andasse avanti. I Pearl Jam sono entrati in scena e già dopo l’esecuzione di Corduroy faticavo a stare in piedi. I ragazzi del servizio d’ordine inizialmente hanno cercato di aiutarci, poi si sono stancati e hanno lasciato perdere. Nell’intervallo delle canzoni cercavo di urlare a Vedder che la situazione era critica, che avevamo bisogno di essere aiutati.

Anteprima della Tesi di Marco Celant

Anteprima della tesi: Processi di depersonalizzazione in un contesto di massa, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Marco Celant Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5950 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.