Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Disciplina fiscale e commercio elettronico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

8 noto studioso di questa materia, della “erosione” – che sono state subite dai tradizionali principi della fiscalità transnazionale dinanzi all’affermarsi, non solo di Internet, ma, in generale, dei moderni modelli di esercizio delle attività economiche. In questa prospettiva, si avrà, dunque, modo di osservare, tra l’altro, come alcuni fondamentali nozioni di risalente definizione abbiano oggi assunto, non solo per la diffusione del commercio elettronico, connotati assai differenti rispetto a quelli loro originari. Si pensi, a questo proposito, alla nozione di “royalties”, o a quella di “stabile organizzazione”, originariamente tipizzata per riunire in un unico “genus” varie fattispecie diffuse nella prassi delle imprese mercantili, come le succursali, le sedi secondarie e simili, e oggi identificata in qualunque strumento, umano o tecnico, che sia idoneo a contribuire alla realizzazione dei proventi di un’impresa. L’esame della disciplina fiscale che si può ritenere applicabile al commercio elettronico offre, dunque, anche lo spunto per verificare come questa disciplina, formatasi nel contesto dell’economia “tradizionale”, si rapporti con la nuova economia. Genova, 30 giugno 2003

Anteprima della Tesi di Cristiano Garbarini

Anteprima della tesi: Disciplina fiscale e commercio elettronico, Pagina 2

Tesi di Dottorato

Dipartimento: istituto di diritto finanziario

Autore: Cristiano Garbarini Contatta »

Composta da 306 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5042 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 26 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.