Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gestione di un portafoglio complesso di un fondo pensione in tempo continuo. Aspetti teorici e uno schema applicativo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

A questo punto, gli schemi teorici ed operativi presentati nel primo capitolo trovano applicazione in un programma di gestione, elaborato su foglio elettronico Excel, capace di selezionare contemporaneamente tre diversi portafogli sulla base di tre diverse funzioni obiettivo. In un primo tempo le linee di investimento vengono gestite singolarmente, definendo i portafogli ottimali di ciascun comparto, nel rispetto dei limiti agli investimenti previsti sia dalla legge che dal regolamento; nella fase successiva si provvede ad una gestione integrata delle tre linee e alla definizione del portafoglio complessivo del fondo pensione, inserendo un ulteriore limite statutario al totale degli investimenti del fondo. In questa parte viene posta una particolare attenzione alle problematiche derivanti dall’impostazione del programma di gestione sul foglio elettronico di Excel. Infine vengono confrontati i portafogli dei tre comparti risultanti dalla gestione singola e da quella integrata e analizzati gli effetti - sulle singole linee di investimento - dell’inserimento di un vincolo aggiuntivo nel portafoglio complessivo del fondo pensione. Pur nei limiti oggettivi di questo studio, necessariamente parziale e limitato ad un aspetto della complessa attività di gestione dei fondi pensione, si devono evidenziare, a conclusione, due risultati: ™ il tentativo di definire un quadro teorico ed operativo di riferimento per le problematiche della gestione finanziaria degli impieghi dei fondi pensione, sia a contribuzione che a prestazione definita; ™ lo sforzo di impostare una procedura di programmazione per la gestione dinamica di un fondo pensione pluricomparto che consenta di applicare in pratica i principi di asset allocation, nel rispetto dei vincoli sia di legge che regolamentari. Il presente lavoro si pone dunque come uno stimolo per futuri approfondimenti che possano rimuovere gradualmente alcune ipotesi semplificatrici adottate e introdurre ulteriori elementi di complessità nell’analisi quantitativa quali: la dinamica salariale degli aderenti al fondo, le ipotesi attuariali su cui si fondano i piani pensionistici, le problematiche relative all’inflazione e alla fiscalità del fondo, l’eliminazione dell’ipotesi di stazionarietà della popolazione compresa nel fondo pensione. Inoltre, la procedura applicativa di gestione - limitata agli impieghi - potrebbe estendersi alla gestione complessiva del fondo, comprendendo nell’analisi anche il versamento delle contribuzioni ed il pagamento delle prestazioni finali. Infine, dal portafoglio considerato sono stati esclusi i prodotti derivati ed i titoli in valuta estera: un’analisi più realistica richiederebbe l’introduzione anche di questi aspetti.

Anteprima della Tesi di Francesco Fattori

Anteprima della tesi: Gestione di un portafoglio complesso di un fondo pensione in tempo continuo. Aspetti teorici e uno schema applicativo, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Fattori Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4699 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.