Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Problemi etici connessi alle biotecnologie: l'ambivalenza di Faust

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 In medicina l’ingegneria genetica viene utilizzata per la produzione di farmaci con la manipolazione di microrganismi, oppure per terapie quali la cura di malattie a base genica, con l’intervento sui geni del corpo umano oppure, in un futuro più o meno lontano, per la sostituzione di organi malati con quelli ottenuti sia da animali geneticamente «umanizzati» che direttamente da cloni di embrioni umani”. 13 Al trasferimento di geni da un organismo ad un qualunque altro organismo vivente non ci sono limiti, se non etici 14 o di “architettura matematica all’interno del genoma” 15 . L’ingegneria genetica non è in grado di operare con precisione : il DNA iniettato si integra nel genoma 16 del nuovo organismo in modo casuale, senza consentire di prevedere le interazioni con altri geni e con la fisiologia dell’organismo. 17 13 G. TAMINO e F. PRATESI, op. cit., pag. 22. 14 Cfr. capitolo 2. par. 5 e segg. 15 Esiste un ordine segreto del DNA, alterando il quale (con le manipolazioni genetiche) si può andare incontro a conseguenze catastrofiche, cfr. G. TAMINO e F. PRATESI, op. cit., “l’ordine di Fibonacci” a pag. 22. 16 Insieme di geni presenti nelle cellule di un essere vivente o in un virus, da Atlanti Scientifici Giunti, op. cit., pag. 91. 17 G TAMINO e F. PRATESI, op. cit., pag. 23.

Anteprima della Tesi di Rita Ristagno

Anteprima della tesi: Problemi etici connessi alle biotecnologie: l'ambivalenza di Faust, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Rita Ristagno Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6090 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.