Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Problemi etici connessi alle biotecnologie: l'ambivalenza di Faust

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

12 CAPITOLO PRIMO LE BIOTECNOLOGIE 1. COSA SONO LE BIOTECNOLOGIE? “I geni 1 codificano proteine coinvolte nel controllo, in pratica, di tutti i processi biologici. Trasferendo geni oltre le barriere delle specie che sono esistite per milioni di anni tra specie come gli uomini e le pecore, noi rischiamo di aprire un varco nelle soglie naturali a processi biologici inattesi. Per esempio, una forma non correttamente chiusa di una comune 1 Termine di origine tedesca (Gen) dal greco genesis = origine, generazione; fu introdotto da W. Johannsen per indicare l’entità ereditaria scoperta da Mendel. Un gene è un tratto definito di DNA, un elemento ereditario composto di acido nucleico. Esistono vari geni con funzioni diverse: strutturali (che promuovono la sintesi di una proteina); costitutivi (che si esprimono continuamente); regolati (che si esprimono in certe condizioni ambientali, in base a determinati stimoli chimici), da Atlanti Scientifici Giunti, Genetica, 1997 Giunti Gruppo Editoriale, Firenze, pag. 91.

Anteprima della Tesi di Rita Ristagno

Anteprima della tesi: Problemi etici connessi alle biotecnologie: l'ambivalenza di Faust, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Rita Ristagno Contatta »

Composta da 187 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6090 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.