Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Saba prima del ''Canzoniere'': ''Poesie'' (1911)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 dei rossi fumaioli della fabbriche che riporta il pensiero del poeta alla dantesca città di Dite: Spesso come un incendio quella fiamma s’alza su la città tumultüante. Io nel vederla ripensavo a Dante, per gli odii miei a la città sua roggia, (VIb 1-4) Nel terzo sonetto della serie, la continuità tematica è meno marcata, ma la vista del luogo (La riviera di Sant’Andrea appunto) riconduce il poeta ad un “amico” che talora lo accompagnava durante le sue passeggiate e che pur “vecchio e stanco” sapeva tornare “giovine” in certi momenti, così come anche il poeta nel sonetto VId riesce, quando “la persona già sente piegare” (v.11), a riscattarsi grazie alla sua forza di volontà. Ed è proprio qui tra il quarto e il quinto sonetto della serie che il legame tematico, assai debole, si rafforza grazie a quello testuale, ed avviene inoltre ciò che si era già osservato per alcune “corone” di sonetti dei Versi militari: un sonetto continua nel successivo: D’uno scatto la sforza a ritornare dritta e superba, quella in me tenace volontà di giovarmi anche del male (VId 12-4) e de la pena, e de la nausea ieri più paventata; volontà che in cima de gli abissi mi regge, [...] (VIe 1-3) In effetti il quinto sonetto della serie, intessuto di una malinconia ancora più forte dei precedenti, si pone come una parentesi tra quello che lo precede e quello che lo segue, il VIf, che è caratterizzato invece da osservazioni e descrizioni paesaggistiche maggiormente affini ai primi due sonetti della “corona”.

Anteprima della Tesi di Cristina Gavagnin

Anteprima della tesi: Saba prima del ''Canzoniere'': ''Poesie'' (1911), Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Cristina Gavagnin Contatta »

Composta da 339 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7386 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.