Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il posizionamento strategico come fonte del vantaggio competitivo

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

periodicamente per adattarsi nel modo migliore possibile alle dinamiche competitive. In conclusione del terzo capitolo, si tratterà del cosiddetto posizionamento percettivo, cioè dell’importanza di come l’azienda viene percepita e considerata dagli operatori del sistema economico. “Esse est percipi”. Così scriveva agli inizi del 1700 il vescovo Berkley, uno dei maggiori filosofi dell’epoca moderna: si è in quanto si è percepiti degli altri. Dunque, ciò che l’azienda è e fa, ha valore solo nella misura in cui, e nel modo in cui, viene percepito dal pubblico. Di qui la strettissima correlazione che esiste tra immagine aziendale e posizionamento. In base a tali considerazioni, si proporranno una serie di alternative strategiche che è possibile perseguire per raggiungere un determinato posizionamento sia strategico sia percettivo. Nel quarto capitolo, si tratterà in maniera estremamente approfondita dell’importante aspetto della diagnosi del posizionamento strategico prendendo in considerazione sia la diagnosi relativa ai risultati ottenuti con il posizionamento strategico attualmente in atto, sia in relazione ai risultati che è possibile conseguire con una nuova strategia di posizionamento. Si cercherà, dunque, di chiarire come sia possibile comprendere appieno i limiti, le debolezze, ma anche punti di forza sui quali puntare maggiormente gli sforzi dell’impresa relativi alla definizione della posizione strategica. Infine, nel quinto ed ultimo capitolo, l’attenzione sarà incentrata sul corroborare attraverso l’analisi di un caso empirico la tesi sostenuta nella presente trattazione, analizzando il posizionamento strategico di IKEA, una multinazionale leader del settore dell’arredamento presente anche in Italia. In primo luogo si analizzerà dal punto di vista economico il sistema Legno-Arredamento, evidenziandone le caratteristiche salienti e proponendo un’analisi prospettica relativa all’evoluzione che si potrà registrate in tale sistema. La seconda parte del capitolo è, invece, interamente dedicata allo

Anteprima della Tesi di Federico Colasanti

Anteprima della tesi: Il posizionamento strategico come fonte del vantaggio competitivo, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Federico Colasanti Contatta »

Composta da 292 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 19074 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 95 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.