Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione, immagine e valore d'impresa. Oltre la disclosure: la comunicazione finanziaria come mezzo per costruire la percezione del valore di mercato dell'impresa

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 comunicazione o pubblicit� finanziaria deve essere sottoposta preventivamente il vaglio della Consob 13 . I criteri generali contenuti nelle norme attuative a riguardo della predisposizione di annunci pubblicitari recitano: �Le dichiarazioni e le comunicazioni diffuse sull'offerta sono ispirate ai principi di chiarezza, completezza e conoscibilit� da parte di tutti i destinatari.� 14 E inoltre: � L'annuncio pubblicitario deve essere chiaramente riconoscibile in quanto tale. Le informazioni contenute nell'annuncio debbono essere espresse in modo chiaro e corretto ed essere coerenti con quelle riportate nel prospetto informativo. Il messaggio pubblicitario trasmesso con l'annuncio non deve essere tale da indurre in errore circa le caratteristiche, la natura ed i rischi dei prodotti offerti e del relativo investimento.� La commissione 15 ha anche chiarito che: � In termini generali, in assenza di una specifica disciplina concernente l'attivit� pubblicitaria � lo strumento principale da utilizzarsi per la diffusione di dichiarazioni riguardanti l'offerta � il comunicato al mercato che deve rispondere ai requisiti, prescritti dal comma 2 della medesima norma, di chiarezza, completezza e conoscibilit�. Gli stessi comunicati potranno peraltro essere diffusi anche attraverso avvisi a pagamento; questa Commissione ritiene per� che l'utilizzo di eventuali spot televisivi, tenuto conto della necessaria sinteticit� e della carica suggestiva insita in tale mezzo, possa creare dubbi di compatibilit� con il richiamato disposto dell'art. 9.� 16 13 In realt� visto il labile confine tra pubblicit� finanziaria e corporate spesso, soprattutto nel caso la societ� non abbia in atto operazioni di finanza straordinaria, e nel caso non ci sia un messaggio di invito all�investimento diretto, la comunicazione salta il vaglio della Consob venendo classificata come pubblicit� che riguarda la sfera istituzionale dell�impresa e non quella finanziaria. 14 Decreto di attuazione del dl 58, 24 febbraio �98 15 Comunicazione n. DIS/99025213 del 1/04/1999 16 Inoltre la Commissione ha precisato che �Quanto poi al contenuto dei messaggi che si intendono divulgare occorre porre particolare attenzione alle opinioni personali, che, ancorch� dichiaratamente di tipo oggettivi e completi (di cui deve essere precisata la fonte) e non possono implicare giudizi e valutazioni concernenti entit� terze ovvero riguardare eventi futuri ed incerti quali le possibili reazioni del mercato. Appare comunque opportuno che qualora si diffondano dati o notizie concernenti l'offerta sia fatto espresso riferimento al documento d'offerta e alla circostanza che solo questo contiene le informazioni necessarie per consentire ai destinatari di pervenire a un fondato giudizio sull'offerta.�

Anteprima della Tesi di Matteo Arata

Anteprima della tesi: Comunicazione, immagine e valore d'impresa. Oltre la disclosure: la comunicazione finanziaria come mezzo per costruire la percezione del valore di mercato dell'impresa, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Matteo Arata Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5838 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.