Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione istituzionale e utenza: dall'estraneità alla familiarità dell'istituzione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

di entrare in contatto con la realtà circostante, ma, seguendo il modello PNL, possiamo idealmente unire i tre canali “tatto, olfatto, gusto” in un'unica modalità giungendo così ad enucleare tre diversi “sistemi rappresentazionali”: − Visivo (V) collegato al mondo delle immagini, della vista − Auditivo (A) ricollegabile all’udito, a tutto ciò che è suono − Cinestesico (K) riferibile alle sensazioni (gusto olfatto e tatto) E’ importante imparare a riconoscere quale tipo di sistema stia utilizzando il nostro interlocutore, e soprattutto quale sia quello dominante nella sua percezione della realtà. I modi per farlo sono principalmente due: innanzitutto prestare attenzione ai segnali non verbali e paraverbali e, in secondo luogo, analizzare i cosiddetti “segnali d’accesso oculari”. Quando pensiamo o elaboriamo informazioni tendiamo a favorire uno, o al massimo due sistemi rappresentazionali, a prescindere dall’oggetto dei nostri pensieri o delle nostre azioni. In conclusione, riuscire a capire quale sia il sistema rappresentazionale del nostro interlocutore significa avere la possibilità di comunicare sulla sua stessa “lunghezza d’onda”, “entrare nella sua mappa”, creando una maggiore sintonia.

Anteprima della Tesi di Bice Tarantini

Anteprima della tesi: Comunicazione istituzionale e utenza: dall'estraneità alla familiarità dell'istituzione, Pagina 15

Diploma di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Bice Tarantini Contatta »

Composta da 316 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4637 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 27 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.