Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo di sistemi locali d'imprese basati sull'information and communication technology: il caso Euro Sistemi S.r.l.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo I: I sistemi locali di imprese e le dinamiche distrettuali Sull'evoluzione dei distretti industriali hanno inoltre fortemente influito la liberalizzazione dei mercati e l'intensificarsi della concorrenza nazionale ed internazionale. Le imprese, infatti, devono misurarsi con la varietà dei contesti socio-culturali in cui ha luogo la produzione. La problematica della varietà e della variabilità socio-culturale entra nell’ambito della teoria del vantaggio competitivo secondo la quale la diversità e la diversificazione dei contesti nazionali e aziendali influisce sulle soluzioni tecnologiche e/o organizzative(Cossentino, Pyke, Sengerberger, 1997). Secondo Marshall il distretto industriale è la combinazione di una popolazione numerosa di imprese piccole e medie con una comunità di persone storicamente insediata su di un determinato, limitato, ambito territoriale. Il gruppo delle imprese è caratterizzato da un’intensa suddivisione per fasi produttive, non infra aziendale, né cosmopolita, ma locale e interaziendale, di un dato processo unitario. I due tratti basilari sono la divisione locale del lavoro e l’interpenetrazione tra gli aspetti tecnico-produttivi e quelli socio-culturali della vita della comunità industriale (Bellandi e Russo, 1994). Nel distretto, l'innovazione si diffonde poi in virtù di un'industria di settore altamente polarizzata, della presenza di rapporti personali fortemente dinamici e dell’alta mobilità di un fattore lavoro fortemente creativo ed altamente qualificato (Bellandi, 1989). La continua concorrenza tra le imprese, tende ad elevare in modo continuo gli standard qualitativi e ad innovare i processi di produzione affinché rispondano nel modo migliore alle esigenze di mercato. Sono presenti nel distretto, a tutti i livelli, dai quadri fino ai gestori, flussi continui di conoscenza, informazioni e know-how. La cooperazione si sviluppa insieme alla concorrenza, creando una miscela equilibrata di potenzialità e stimoli, cui le aziende sono chiamate a rispondere e che contribuiscono a mantenere il distretto coeso e dinamico. Inoltre, la forte identità socio-economica che l'insieme di queste forze giunge a creare è molto sentita dagli stessi attori

Anteprima della Tesi di Mattia Siynardi

Anteprima della tesi: Sviluppo di sistemi locali d'imprese basati sull'information and communication technology: il caso Euro Sistemi S.r.l., Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Mattia Siynardi Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1346 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.