Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Immobilizzazione di albumina umana su supporti solidi; studio delle interazioni con composti aromatici

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2 applicazione: i principali problemi riguardano la specificità del segnale, e la scarsa riproducibilità dei risultati, per cui è quasi impossibile ottenere gli stessi risultati da campioni analizzati in laboratori differenti. ™ Possono essere utilizzate tecnologie più tradizionali come metodi spettroscopici, biochimici, immunochimici; la scelta di queste metodologie è praticamente obbligatoria quando si ha a che fare con superfici funzionalizzate con proteine , oligosaccaridi o lipidi. In questo contesto, l’utilizzo di tecnologie avanzate, risulta proibitivo, in quanto le proteine hanno strutture estremamente diversificate ed inoltre la loro concentrazione nel materiale biologico, è estremamente variabile e varia nell’ambito di 5 logaritmi di concentrazione. Inoltre, dato che la struttura di ogni proteina è responsabile della funzione della stessa, eventuali modifiche strutturali, indotte durante il processo di immobilizzazione, possono modificare pesantemente le modalità di interazione e la funzione. Lo scopo di questo lavoro di tesi sperimentale consiste nello studio delle interazioni tra albumina immobilizzata e composti aromatici, tossici, presenti nel fumo di sigaretta, per valutare la possibilità di costruire dei filtri biologici. Al di là delle ovvie problematiche legate ad un tale procedimento, è sembrato comunque utile valutare e mettere a punto metodiche improntate allo studio di proteine da usare come biofiltri;

Anteprima della Tesi di Elena Orengo

Anteprima della tesi: Immobilizzazione di albumina umana su supporti solidi; studio delle interazioni con composti aromatici, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Chimica Industriale

Autore: Elena Orengo Contatta »

Composta da 102 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1260 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.