Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il marketing delle società di calcio del 2000: analisi, strategie e scenari futuri

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

7 volontari di soci e sostenitori 2 ,i bilanci erano commisurati a dimensioni ridotte e comunque preventivabili all’atto della costituzione dell’associazione. Lo scenario mutò quando, per il concorso di molteplici fattori (storici, sociologici, culturali, politici, tecnologici), l’organizzazione di determinate discipline sportive venne ad assumere connotati che travalicavano i confini originari. Da un punto di vista strettamente economico, le conseguenze di questo mutamento furono sostanzialmente due: ξ L’associazione sportiva era impossibilitata a far fronte alle spese crescenti con il semplice contributo volontario degli associati, e pertanto si rivolgeva al mercato, assumendo gradatamente connotati di tipo imprenditoriale 3 . ξ A mano a mano che l’associazione sportiva si evolveva, da fenomeno volontaristico (o dilettantesco) in organizzazione d’impresa, mutò correlativamente la propria struttura 4 . Si può dire che scompare la figura del praticante-associato e subentra quella dell’atleta professionista, non più membro della compagine associativa, 2 A.Vuillemenot, Le associazioni sportive e le contribuzioni degli associati, Riv.Dir. Sport., p.172. 3 S.Camerino, Associazione sportiva e impresa, in Riv. Dir. Sport., 1960, p. 199; F.Ribera, Natura delle associazioni sportive, in Riv. Dir. Sport., 1955, 138; Tosetto e maniscalchi, Profili giuridici del fenomeno sportivo con riguardo alla natura giuridica del rapporto fra Associazione Calcistica e calciatori, in Foro Padano, 1951, 50.Contro, M. Ramat, Fallimento dell’associazione sportiva?, in Foro Padano, 1957, 253, che commentano la sentenza del Tribunale di Monza del 12 Marzo 1955, che aveva dichiarato per la prima volta il fallimento di un’associazione sportiva, ritiene che l’associazione sportiva possa arrivare all’esercizio di un’impresa solo trasformandosi in società. La sentenza del tribunale brianzolo presenta due peculiarità: è stata la prima pronuncia giurisprudenziale che ha ammesso l’applicabilità della procedura fallimentare in materia sportiva; inoltre, e stata la prima sentenza ad aver dichiarato il fallimento di una associazione non calcistica. Difatti, come asserisce D. Vittoria, Il fallimento dell’impresa sportiva, in Nuova giur. civ. comm.,1986, II, 66 ss., ogni indagine sul tema dell’impresa sportiva ( e vieppiù sul fallimento della stessa) “ è un’indagine sull’impresa calcistica e sul fallimento della stessa”. 4 Le caratteristiche fondamentali delle associazioni sportive sono: a)struttura aperta con possibilità di mutamento dei componenti; b) organizzazione fissata dallo statuto sociale con poteri di rappresentanza in determinate persone ; c) patrimonio proprio distinto da quello degli associati. Rispetto al regime normale dell’associazione non riconosciuta, le associazioni di calcio possono presentare caratteri e aspetti singolari. Così, mentre per regola generale la costituzione e l’esistenza dell’associazione non riconosciuta sono indipendenti da qualsiasi requisito di forma, per l’associazione sportiva, e quella calcistica in particolare, almeno per quanto riguarda la possibilità di esistere ed agire nell’ordinamento sportivo, si richiede un minimo di forma scritta e, precisamente, quanto allo statuto sociale, che è documento da allegare alla domanda di affiliazione ( art. 1, Reg. Org.).

Anteprima della Tesi di Luca Panarelli

Anteprima della tesi: Il marketing delle società di calcio del 2000: analisi, strategie e scenari futuri, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luca Panarelli Contatta »

Composta da 205 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7222 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 27 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.