Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Internet, il calcio e il suo pubblico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

La rete può offrire caratteristiche che appartengono ad entrambi i media precedenti ed anche aggiungerne di nuove. Innanzitutto la rete può enfatizzare temi grazie alla multimedialità ( immagini, forum, chat, sondaggi…) e alla possibilità di aggiornare 24 ore su 24. Allo stesso tempo ha più spazio del giornale anche per approfondire non avendo limiti di spazio e di numero di battute. Su internet è più facile che il lettore abbia maggiore potere, perché ha molte più vie di scelta e perché spesso i siti devono piegarsi alle richieste dei navigatori. Internet dà la possibilità al fruitore di crearsi una propria agenda, difficile da stabilire con giornale e televisione. Il giornalista on-line si trova a lavorare a contatto diretto con le notizie, come tutti gli altri, ma si muove molto anche alla ricerca della notizia navigando in rete, verificandone in seguito l’attendibilità. Ovviamente in rete si ha la possibilità di pubblicare notizie in tempo reale e di correggerle, se ce ne fosse bisogno, percorso che un giornalista “tradizionale” non può chiaramente seguire. Sul web c’è maggiore possibilità di contatto diretto con il lettore e quindi è più facile tastare il polso della gente su quello che vuole o che non vuole, su quello che piace o che non piace. Il giornalista si trova quindi a dover tenere in maggior considerazione il pensiero dei navigatori, cercando di offrire un prodotto sempre più conforme a queste richieste. Oggi il giornalismo si esercita con una pluralità di linguaggi e di formati, costituiti da parole scritte o parlate, da immagini fisse o in movimento. Nel web, ma non solo, anche nei libri e nei giornali ad esempio, diventa sempre più importante il rapporto tra le parole e le immagini, che non sempre porta ad un conflitto tra visuale e testuale, anzi spesso si hanno casi di simbiosi. Il nuovo giornalista, più di prima, deve far i conti anche con questo, con le foto e le immagini che fanno notizia, con un mondo in cui il testo deve sposarsi con il figurativo. All’integrazione di questi due canali comunicativi si lavora da sempre, lo stesso Manzoni cercò di farlo nell’edizione illustrata dei “ Promessi Sposi”, e adesso un mezzo ricco come internet può valorizzare entrambi, anziché contrapporli o sceglierli. La realtà giornalistica ha quindi bisogno di essere ben definita, nel senso che è importante riconoscervi il massimo di professionalità e di eticità possibile. Per far sì che questo sia possibile, è giusto che venga investito maggior potenziale nella formazione dei nuovi giornalisti, che si affacciano ad

Anteprima della Tesi di Francesco Di Costanzo

Anteprima della tesi: Internet, il calcio e il suo pubblico, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesco Di Costanzo Contatta »

Composta da 132 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6199 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.