Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Crisi d'impresa e strategie di risanamento aziendale: il turnaround delle Ferrovie dello Stato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo Primo INTERPRETAZIONE DEL CONCETTO DI CRISI 11 Altri aziendalisti, invece, ne parlano come un momento conclusivo di un ciclo gestionale negativo, identificandolo con la mancanza di profitti o nella perdita di capitale. In tal senso la crisi diventa un fatto inevitabile per l’impresa che si trova nella fase terminale preludendo alla sua liquidazione o al suo smembramento. Secondo Capaldo 5 , infatti, si può parlare di crisi quando “l’impresa non è più in grado di arrestare il deterioramento sicché, in mancanza di un intervento esterno, essa va inevitabilmente al dissesto”. La differenza di questo tipo di crisi dalla precedente sta nel fatto che quest’ ultima deriva da errori commessi nel passato, che la gestione non ha risolto e che difficilmente possono essere fronteggiati. Il concetto di crisi aziendale è anche correlato alle diverse teorie sulla natura dell'impresa a cui si può fare riferimento 6 . La teoria istituzionalista dell'impresa, iniziata da Gino Zappa (1959), vede l'impresa come un istituto economico duraturo dotata di una propria soggettività. Di conseguenza l'impresa è in crisi quando vengono meno gli elementi e i presupposti istituzionalisti: la stabilità di governo, l'autonomia imprenditoriale, l'orientamento di lungo termine, l'autosufficienza economica. Nella teoria organicistica l'impresa è un organismo vivente e dotata di un ciclo vitale nel lungo periodo; la crisi è vista come il momento conclusivo di questo ciclo o come un passaggio necessario per poter rinnovare la propria cultura, la propria struttura organizzativa, la propria strategia. In quest'ottica la crisi aziendale si manifesta nel deterioramento delle risorse e delle competenze aziendali che erano sorte in funzione dell'ambiente esterno oppure come momento di cambiamento interno volto a modificare gli elementi caratterizzanti dell'impresa stessa. La teoria sistemistica concepisce invece l'impresa come un sistema ben definito che presenta alcune caratteristiche distinte che ne fanno un sistema 5 Pellegrino Capaldo: Crisi d’impresa e suo risanamento in Banche e Banchieri n°5 1977 6 P.Bastia: Pianificazione e controllo dei risanamenti aziendali. – [Torino] – 1996.

Anteprima della Tesi di Andrea Manfellotto

Anteprima della tesi: Crisi d'impresa e strategie di risanamento aziendale: il turnaround delle Ferrovie dello Stato, Pagina 10

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Manfellotto Contatta »

Composta da 272 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 20402 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 68 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.