Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Crisi d'impresa e strategie di risanamento aziendale: il turnaround delle Ferrovie dello Stato

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo Primo INTERPRETAZIONE DEL CONCETTO DI CRISI 8 Possiamo così individuare due grossi filoni: il primo, sulla crisi dei sistemi produttivi, l’altro, sulle crisi settoriali. Queste correnti di studio, pur non prendendo come punto di riferimento la singola impresa, ma ancora il sistema, si concentrano maggiormente sui soli sistemi produttivi, siano essi geograficamente o settorialmente definiti, ma pur sempre costituiti da un insieme di imprese. Lo sviluppo del pensiero sulla crisi dei sistemi produttivi ha visto un’ evoluzione del concetto di crisi: Negli anni sessanta (Emery e Trist 1965 e fra gli studi successivi si veda Ansoff 1 , 1975) la crisi era ancora un fenomeno a carattere eccezionale, dovuto essenzialmente a fattori di origine esterna rispetto all’impresa e di conseguenza ancora al di fuori da ogni possibilità di intervento o comunque di controllo, da parte dell’azienda. Essa, quindi, scaturiva da alcuni limiti o imperfezioni che caratterizzavano la struttura del sistema industriale. Solo a partire dagli anni ottanta, invece, il fenomeno di crisi ha assunto una concezione più evoluta. E’ stata infatti introdotta l’ipotesi secondo la quale la crisi è una “componete permanente dei sistemi industriali con cui le imprese devono costantemente confrontarsi” (Podestà, 1986 ) . In tal senso, quindi, la crisi diviene un elemento critico, attraverso il quale l’impresa è sottoposta a continui stimoli e sollecitazioni per la ricerca di nuove soluzioni e di nuovi equilibri. Grazie a questa evoluzione si è sviluppata una letteratura più specifica 2 sulla crisi d’impresa, che, oltre ad analizzarne le cause, ne individua le modalità di riconoscimento nonché i mezzi necessari per affrontarla. Gli studi sulle crisi settoriali 3 hanno anch’esse offerto spunti interessanti per l’interpretazione della crisi d’impresa. Essa viene riferita all’incapacità da parte delle imprese di adattarsi al cambiamento delle condizioni competitive del settore, derivanti per lo più da mutamenti della domanda. La crisi è pertanto 1 H.I.Ansoff: Strategia aziendale – [Milano] - 1974 2 La letteratura strategico-manageriale che varrà analizzata successivamente. 3 Si veda tra gli altri:C.Scognamiglio: Crisi e risanamento dell'industria italiana - [Milano] - 1979

Anteprima della Tesi di Andrea Manfellotto

Anteprima della tesi: Crisi d'impresa e strategie di risanamento aziendale: il turnaround delle Ferrovie dello Stato, Pagina 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Manfellotto Contatta »

Composta da 272 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 20403 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 68 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.