Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Strutture narrative di alcuni romanzi di Crébillon Fils

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

4Gli anni della Reggenza di Filippo d OrlØans(1715- 1723) danno il via a quello che R. Mauzi 1 definisce le siŁcle du plaisir in cui il piacere Ł parte integrante della civilt , non solo perchØ Ł praticato, ma soprattutto perchØ Ł analizzato e giustificato. ¨ da questa ricerca del piacere che emerge chiaramente la similitudine fra i libertini del XVIII secolo ed i loro predecessori del Grand siŁcle : Cette philosophie du plaisir fut reprise trŁs chaleureusement par les libertins du XVIIIŁme siŁcle, qui y trouvaient la justification idØologique de leur mode d existence. 2 L apparente clima di festa che si respira in molti romanzi libertini Ł la perfetta versione letteraria dello stile di vita scelto da un aristocrazia che vede il piacere come il tratto distintivo del proprio stato elitario; esso, inoltre, inducendo a vivere il presente ed il momento costituisce al tempo stesso la causa e l effetto dell imminente crisi. 1 Cf. R. Mauzi, Civilisations, peuples et mondes, Paris, Lidis, 1968, p. 190. 2 E. Sturm, CrØbillon fils et le libertinage au XVIIIŁme siŁcle, Paris, Nizet, 1970, p. 54.

Anteprima della Tesi di Emma Mauri

Anteprima della tesi: Strutture narrative di alcuni romanzi di Crébillon Fils, Pagina 2

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Emma Mauri Contatta »

Composta da 240 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1948 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.