Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo della logopedia nella riabilitazione del bambino autistico

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

- probabile coinvolgimento dei vaccini in età pediatrica (DTP antidifterie- tetano-pertosse, antipolio, antinfluenza, antiepatite B, MPR antimorbillo- parotite-rosolia). b) Fattori Genetici - i fratelli dei soggetti autistici hanno un tasso 50 volte superiore di rischio di Autismo rispetto alla popolazione generale - circa 96% dei gemelli monozigoti sono entrambi autistici - è risultata un’alterazione del gene Hoxa1 che modula lo sviluppo tronco encefalico nelle prime settimane di vita embrionale. Le conseguenze neurologiche di questa alterazione sono: a) un nucleo facciale più piccolo (meno di 9000 motoneuroni, 400 per l’esattezza) che spiegherebbe la caratteristica mimica del bambino autistico b) assenza del nucleo olivare superiore con conseguente alterazione delle afferenze provenienti dall’apparato uditivo (spiegherebbe il fenomeno di confusione sensoriale dovuto a iperacusia, come se non funzionasse il sistema di contenimento e di filtro delle informazioni uditive che dalla coclea vanno alla corteccia). [NB: dall’orecchio medio arrivano 9-11 bite/sec di stimoli che devono essere decurtati in corteccia fino a 10potenza2]. 9 c) Fattori Immunologici - può contribuire l’incompatibilità immunologia tra madre ed embrione (i linfociti di alcuni bambini autistici reagiscono con gli anticorpi materni, con il conseguente rischio di un possibile danno dei tessuti embrionali, neurali, o extraembrionali, durante la gestazione). - enterocolite post-vaccinica (cf: paragrafo delle intolleranze alimentari) - probabili casi di reazioni auto-immuni dopo il vaccino Trivalente (MMR vaccine – cf. Andrew Wakefield): rende i bambini sintomatici e poi si vedono regredire nell’Autismo. Aurbach scoprì che l’intestino è in realtà un secondo cervello. Lo denominò “cervello addominale”, avvolto da una rete 8 Manuale di Neuropsichiatria Infantile 9 ibid

Anteprima della Tesi di Liviana Jatta

Anteprima della tesi: Il ruolo della logopedia nella riabilitazione del bambino autistico, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Liviana Jatta Contatta »

Composta da 117 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 29659 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.