Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il commento giornalistico: uno sguardo alla scrittura di Beppe Severgnini

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

1 Introduzione Questa ricerca si propone di analizzare alcuni aspetti della scrittura giornalistica attraverso un percorso alternativo rispetto a quelli consueti, cioè focalizzando l’attenzione su uno stile particolare, il registro brillante, su un genere preciso, il commento, e su un autore, Beppe Severgnini. Il linguaggio giornalistico, infatti, nonostante presenti aspetti ormai codificati, si presta a molteplici interpretazioni e offre una gamma vastissima di possibilità per chi scrive: in base alla lunghezza dell’articolo, per esempio; o in base all’argomento affrontato; o alla pagina in cui compare l’articolo; o alle competenze linguistiche del giornalista stesso. L’ipotesi alla base di questo lavoro è che la scrittura giornalistica rappresenti una risorsa considerevole all’interno del sistema, sia come prodotto che come oggetto d’analisi. Perciò si è sentita la necessità di fare un po’ di luce su questa materia studiata solo in generale e scarsamente considerata dalla didattica, in una maniera che permettesse di combinare le proposte, le attuazioni, l’analisi attraverso una sorta di ‘galleria’ dei brani di Severgnini. L’autore risulta indicativo di gusti linguistici diffusi e rappresentativo del linguaggio giornalistico contemporaneo: il suo giornalismo di costume rispecchia, in fondo, oltre che le opinioni e gli atteggiamenti più popolari, anche una lingua viva e proponibile a tutti. La ricerca è, insomma, il punto di arrivo di studi più generali sul linguaggio giornalistico: si è voluto, con questo tipo di lavoro, lanciare un’idea di analisi attraverso l’attenzione sistematica per un autore e l’individuazione di caratteristiche compresenti e riconducibili a generi magari non ancora codificati all’interno del giornalismo stesso. Un lavoro ambizioso e attuale sul versante delle proposte: ancora una volta si cerca di intrecciare due materie come giornalismo e linguistica tentando di contribuire con l’una alla ricerca sull’altra. La presenza di bibliografie ‘parallele’ di testi specifici e fondamentali per entrambe le

Anteprima della Tesi di Claudia Sechi

Anteprima della tesi: Il commento giornalistico: uno sguardo alla scrittura di Beppe Severgnini, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Claudia Sechi Contatta »

Composta da 296 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3667 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.