Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Relazioni sociali mediate dal computer: esaltazione ed emancipazione delle diversità nell'era della globalizzazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

BREVE STORIA INTERNET scambio di posta, di messaggi e conferenze. Tutte queste reti continuarono ad operare in maniera autonoma. Le cose cambiarono quando, nel 1986, un ente scientifico governativo americano chiamato NSF (National Science Foundation) installò cinque centri di calcolo basati su supercomputer mainframe e decise di mettere liberamente a disposizione le loro risorse ad istituzioni di ricerca non commerciali. Anche in questo caso il problema che immediatamente sorse fu quello di consentire un accesso facile ed affidabile a questi sistemi da parte di altre reti di computer (ad esempio quelle presenti nelle università). Inizialmente fu tentato l'esperimento di appoggiarsi alla rete ARPANET già esistente (che intanto nel 1973 aveva cambiato nome in ARPA Internet) e nel 1983 aveva creato una rete separata chiamata MILNET (progetto che fu abbandonato per intoppi burocratici e problemi di sicurezza). Fu a quel punto che la National Science Foundation decise di istituire una propria rete autonoma, che prese il nome di NSFNET, basata sul protocollo Internet adattato, in modo da consentire il collegamento anche tramite le linee telefoniche e non soltanto con connessioni dedicate via cavo. Fino a quel momento l'accesso alle reti era rimasto prerogativa degli enti militari o delle grandi compagnie commerciali dotate di apparecchiature molto costose; la NSFNET iniziò ad incoraggiare le università e i piccoli enti scientifici non commerciali a collegarsi ai propri computer ed a sfruttarne liberamente le risorse. Agli squattrinati studenti universitari veniva così offerta la possibilità di accedere alle rete NSFNET attraverso i computers della facoltà. La maggior parte delle università disponeva inoltre di proprie reti interne, le quali a loro volta erano interconnesse con reti locali appartenenti ad altre università ed enti pubblici, situati sia negli USA che in altre parti del mondo. Poiché, come abbiamo visto, una delle caratteristiche di TCP/IP consiste nell'indipendenza delle connessioni, questa interconnessione multipla trasformò una serie di piccole reti locali in un'unica rete globale, garantendo così ad un numero sempre maggiore di persone l'accesso a svariati sistemi e risorse. Anche

Anteprima della Tesi di Andrea Tagliaferri

Anteprima della tesi: Relazioni sociali mediate dal computer: esaltazione ed emancipazione delle diversità nell'era della globalizzazione, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Andrea Tagliaferri Contatta »

Composta da 259 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4730 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.