Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La cessione di azienda nel diritto tributario

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Tralasciando il complesso evolversi del fenomeno dell’autonomia del diritto tributario di cui la dottrina si è ampiamente occupata 2 , anche sotto l'influsso degli studi che si andavano approfondendo negli altri Paesi europei 3 , rimane comunque assodato che, nonostante la sua autonomia come disciplina giuridica e didattica, il diritto tributario fa parte della species delle discipline giuspubblicistiche e del genus delle discipline giuridico-finanziarie 4 . In ogni caso, l’aver individuato questi rapporti di genus e di species, non significa affatto dire che una disciplina debba restare assoggettata all’altra, quasi in una relazione gerarchica 5 . Ma è proprio a causa di questa intrinseca “complessità” del diritto tributario, e del fatto che esso si trovi spesso a convivere con nozioni, amministrativo, che dello Stato, dei suoi organi, e dei pubblici interessi, faceva il suo fondamentale oggetto di studio; perciò la materia finanziaria era assorbita ed inglobata in esso. 2 Su tale argomento si può specificare che è solo agli inizi del secolo, che compaiono i primi segnali e tentativi di una evoluzione autonoma degli strumenti e dei mezzi di analisi del fenomeno impositivo: il diritto tributario, per sua natura profondamente radicato e connaturato alle esigenze di imposizione statale, viene considerato tradizionalmente una materia pubblicistica, ma solo in un secondo momento è fatto oggetto di trattazioni organiche ed autonome, che iniziano a determinare la sua affermazione come specifica disciplina scientifica e anche didattica, cioè separata da quelle materie cui fino a quel momento era rimasto legato. Su tali sviluppi, si veda, tra gli altri, D’AMATI, Il diritto tributario e la tradizione giuridico – finanziaria italiana, in Studi in onore di A.D. Giannini, Milano, 1961, p. 397; A.D. GIANNINI, Istituzioni di dir. tributario, Milano, 1968, p. 47; BERLIRI, Evoluzione dello studio del diritto tributario, in Riv. dir. fin. sc. fin., 1949, I, p. 66. ss.; BAFILE, Introduzione al diritto tributario, Padova, 1978, p. 3 ss.; RASTELLO, Diritto tributario. Principi generali, Padova, 1987; LICCARDO, Il concetto d’imposizione tributaria, Napoli, 1967; FANTOZZI, Diritto tributario, Torino, 1998, p. 9 ss., e bibliografia ivi riportata; PISTONE, La giuridificazione tributaria in rapporto agli altri rami del diritto, Padova, 1994, p. 34. 3 Importanti, infatti, furono le esperienze straniere: fu grazie alla spinta della dottrina, che, all’incirca nel 1919, in Germania, i principi regolatori dell’imposizione vengono raccolti in un testo legislativo organico che dà vita ad un vero e proprio “ordinamento tributario”. La dottrina tedesca vuole così sottolineare con forza l’autonomia scientifica dei principi giuridici che influenzano il fenomeno impositivo. La sua novità viene recepita anche in Italia, anche se non nelle forme di un passivo assorbimento delle dottrine d’Oltralpe, ad opera di autori come PUGLIESE, Corso di diritto e procedura tributaria, Padova, 1935, e TESORO, Principi di diritto tributario, Bari, 1938. 4 LICCARDO, Introduzione allo studio del diritto tributario, In Trattato di diritto tributario, diretto da A. Amatucci, Padova, 1994, p. 5. Particolare poi è la posizione di BERLIRI, Corso istituzionale di diritto tributario, Milano, 1985, p. 6, secondo cui, nei confronti del diritto tributario “ come nei confronti di altri rami del diritto, non si può parlare di autonomia giuridica, ma solo di autonomia didattica e scientifica, giustificata dall’opportunità di circoscrivere lo studio ad un gruppo di norme che presentano una particolare omogeneità”. 5 Si veda D’AMELIO, L’autonomia dei diritti, in particolare del diritto finanziario, nell’unità del diritto, Padova, 1941, p. 3.

Anteprima della Tesi di Ilaria Rizzo

Anteprima della tesi: La cessione di azienda nel diritto tributario, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Ilaria Rizzo Contatta »

Composta da 267 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7765 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 42 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.