Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I recenti sviluppi della crisi israelo-palestinese alla luce del diritto internazionale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

16 britanniche. Furono pochi spiriti, lucidi e nobili, ad avere il coraggio di dire apertamente cosa sarebbe successo. Cominciò il filosofo ebreo Martin Buber, rimproverando alla sua parte di non aver fatto niente per cercare un accoro in Palestina. Continuò Judah Magnes, presidente dell’Università ebraica di Gerusalemme: «Uno Stato ebraico significa, per definizione, che gli ebrei governano altra gente abitante in questo Stato». E citava un alto pensatore ebreo, Jabotinsky: «Si è mai visto un popolo offrire il proprio territorio di propria volontà? Così anche gli arabi palestinesi non rinunzieranno alla loro sovranità senza violenza». Le Nazioni Unite convocarono l'Assemblea generale per il 29 novembre 1947. All'ordine del giorno: la divisione della Palestina in due Stati, uno arabo e uno ebreo, geograficamente incastrati uno nell’altro, con Gerusalemme (abitata da centomila ebrei e centocinquemila arabi) zona internazionale sotto il controllo e l'amministrazione dell'ONU. I delegati erano 56, 33 la maggioranza superiore ai due terzi prevista dal regolamento. Incertissimo l'esito del voto. Yitzhak Sadeh, fondatore dell'Haganah, avvertiva i suoi collaboratori: “Se l'esito del voto sarà positivo, gli arabi ci faranno la guerra e perderemo cinquemila uomini. Se sarà negativo, faremo noi la guerra agli arabi”. Risultato finale: I due nuovi Stati sarebbero nati il 14 maggio 1948; il giorno successivo gli inglesi se ne sarebbero andati dalla Palestina.

Anteprima della Tesi di Silvia Trevisan

Anteprima della tesi: I recenti sviluppi della crisi israelo-palestinese alla luce del diritto internazionale, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Silvia Trevisan Contatta »

Composta da 194 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4993 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.