Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dinamiche competitive e processi di internazionalizzazione. Il caso Serpone

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2.1. Le “tradizionali” forme di internazionalizzazione 4 Le forme vecchie o “classiche” di internazionalizzazione hanno avuto una grande diffusione ed efficacia soprattutto negli anni ’70, epoca nella quale il sistema nel quale operavano le imprese non era certo competitivo come quello che si è determinato nei decenni successivi. L’ambiente di riferimento era abbastanza stabile, non molto incline a cambiamenti rapidi e connotato da elevate barriere all’entrata che garantivano alle imprese italiane una maggiore facilità nell’ affrontare la concorrenza straniera. L’internazionalizzazione era vista come una opportunità di crescita esterna e si concretizzava sostanzialmente in due forme: a) vendita all’estero (EXPORT),all’interno della quale troviamo la suddivisione tra export diretto ed indiretto; b) produzione all’estero, tramite un investimento diretto all’estero (IDE),distinta a sua volta tra proprietà totale e parziale; 4 D. DEPPERU(1993),L’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese,EGEA,MILANO.

Anteprima della Tesi di Michele Mocerino

Anteprima della tesi: Dinamiche competitive e processi di internazionalizzazione. Il caso Serpone, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Michele Mocerino Contatta »

Composta da 146 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3253 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.