Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La procedura di codecisione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

cooperazione per le altre procedure, la Commissione è sempre a conoscenza dell’attività dell’organo rappresentativo degli Stati Membri, ed è sempre rappresentata nelle sedute di lavoro del COREPER e nella stessa delegazione del Consiglio nel Comitato di Conciliazione, cosa che non avviene invece nei confronti del terzo organo. Se da questo punto di vista si può facilmente capire come la Commissione non rivesta sempre i caratteri dell’imparzialità, si deve aggiungere come, in un caso specifico, addirittura Parlamento e Consiglio abbiano preferito negoziare senza l’aiuto del rappresentante della Commissione, a causa della rigida posizione che aveva assunto. 12 Non abbiamo ancora accennato al campo di applicazione della codecisione al momento della sua entrata in vigore; il Trattato di Maastricht prevede un elenco tassativo di quindici materie alle quali si applica questa procedura, delle quali le più importanti sono: 1. Art.49CE, libera circolazione dei lavoratori; 2. Art.54.2CE, diritto di stabilimento; 3. Art.56.2CE, applicabilità di un regime particolare al diritto di stabilimento per motivi di ordine pubblico, pubblica sicurezza e sanità pubblica; 4. Art.57CE, reciproco riconoscimento di diplomi e titoli; 5. Art.66CE, libera prestazione di servizi; 6. Art.100A.1 CE, armonizzazioni delle legislazioni nazionali per la realizzazione del mercato interno. Inoltre dobbiamo notare l’esplicita previsione di un’espansione del campo di applicazione della procedura di codecisione all’interno dell’art.189B.8 CE, che prevede l’utilizzo della procedura, di cui all’art.N2 TUE, in occasione della Conferenza Intergovernativa del 1996. Questa previsione fu sicuramente fondamentale per evitare le critiche maggiori che sicuramente sarebbero state espresse, visto il numero esiguo di materie di competenza della procedura di codecisione. 12 (1995)G.U. C52/1

Anteprima della Tesi di Annamaria Vallies

Anteprima della tesi: La procedura di codecisione, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Annamaria Vallies Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1924 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.