Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Calcolo delle reti idrauliche in pressione mediante una tecnica mista algoritmi genetici / metodo Gauss-Newton

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 taglino mai le condotte, ma anche che esse non scendano mai sotto i 5 metri sopra il piano stradale al fine di garantire che la condotta sia sempre in pressione e scongiurare così la formazione di sacche d’aria nelle condotte e l’eventuale ingresso di sostanze inquinanti dall’esterno. Il progettista deve inoltre preoccuparsi che le portate consegnate all’utenza abbiano valori di pressione soddisfacenti, ove per “valore soddisfacente” non si intende uno specifico valore bensì un range entro cui la pressione possa variare. Gli estremi del range dipendono dal tipo di utenza cioè dall’uso che si deve fare dell’acqua, sebbene particolari esigenze di pressione siano da considerarsi a carico dell’utente e non del fornitore nel senso che sarà cura dell’utente stesso, mediante impianto privato di sollevamento, ottenere la pressione desiderata. E’ il caso, ad esempio, delle elevate pressioni necessarie per un grattacielo o per un impianto di irrigazione a pioggia (sempre che la rete in esame sia adibita anche ad uso agricolo). Il progettista dovrà curarsi invece dei casi più comuni, quali la consegna dell’acqua a condomini di pochi piani. Difatti, per i centri abitati, si richiede che la pressione di consegna, nelle ore di punta, non scenda sotto i 5 metri dal rubinetto più alto del fabbricato idraulicamente più distante dal serbatoio, al fine di poter assicurare acqua con sufficiente pressione anche all’ultimo piano di tale edificio (per quanto riguarda l’altezza del fabbricato si fa riferimento di solito alla tipologia media dei fabbricati del centro abitato). Si richiede inoltre che nelle ore notturne, di minimo prelievo, le pressioni di

Anteprima della Tesi di Enrico Masini

Anteprima della tesi: Calcolo delle reti idrauliche in pressione mediante una tecnica mista algoritmi genetici / metodo Gauss-Newton, Pagina 13

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Enrico Masini Contatta »

Composta da 212 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4275 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.