Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lontano da Hollywood: il caso Fandango. Un modo di produzione del cinema italiano.

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Gli Stati Uniti hanno sempre rappresentato, nell’immaginario collettivo, una terra ricca di opportunità e libertà per tutti; per questa ragione, sono in molti ad osare e ad investire nel futuro, sperando in un miglioramento della propria vita. Markus Loew ha fatto fortuna grazie agli introiti derivati dalla gestione di un gran circuito di sale; nel 1912, LOEW’S THEATRICAL ENTERPRISES conta circa 400 schermi. Ciò permette a Loew di passare alla produzione: dapprima, nel 1924, assorbendo METRO PICTURES; dopo quattro anni, GOLDWYN e, infine, LOUIS B. MAYER PICTURES. Le tre compagnie assumono il nome di METRO-GOLDWYN-MAYER (MGM), divenendo la seconda Major di Hollywood, di cui LOEW’S, INC. resta la casa-madre. Si delinea, così, il paesaggio cinematografico d’oltreoceano, saldamente rappresentato da poche compagnie che si sono divise il mercato. Nella golden age, il panorama produttivo è dominato da WARNER BROTHERS, LOEW’S, INC. (MGM), PARAMOUNT, RKO e 20TH CENTURY- FOX – meglio conosciute come le Big Five; queste Majors producono e distribuiscono film sui mercati mondiali e si assicurano la programmazione delle proprie pellicole in circuiti di sale di loro proprietà. Allo strapotere delle Big Five, si contrappongono le Minors: UNIVERSAL, COLUMBIA e UNITED ARTISTS. Le Little Three hanno solo «Studios» e sistemi di distribuzione propri. La fine degli anni Cinquanta coincide con il lento declino del fasto degli «Studios». La televisione diviene una temibile concorrente e le misure antitrust obbligano le Majors, unitesi in un “cartello”, ad abbandonare lo

Anteprima della Tesi di Fabiana Di Verniere

Anteprima della tesi: Lontano da Hollywood: il caso Fandango. Un modo di produzione del cinema italiano., Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Fabiana Di Verniere Contatta »

Composta da 242 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 42570 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 32 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.