Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il settore delle Tlc dal monopolio all'ipercompetizione. Il caso Wind

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

9 produzione può essere legata o meno ad un prodotto fisico”. Tale definizione, esaustiva nella formulazione, può dare l’idea di quanto ampia sia la gamma dei servizi esistenti e dell’importanza che essi stanno assumendo, a discapito dei prodotti. È chiaro, infatti, che i servizi stanno assumendo rilievo sempre maggiore sia come comparto specifico (si parla in tal senso di “terziarizzazione” dell’economia), sia all’interno di altri settori. Essi stanno diventando una parte importante dell’offerta di ogni azienda. Oramai il sistema produttivo si sta spostando su prodotti “multidimensionali”, cioè verso beni arricchiti da un servizio, sempre più specifico per ogni singolo cliente, o verso servizi nei quali si esalta la componente tangibile (merci, personale, supporti fisici…). Ciò è tanto più vero, se l’azienda produttrice, considera il bene come mezzo per soddisfare un bisogno, che quindi deve presentare determinate caratteristiche complementari alla sola materialità dello stesso. È evidente, perciò, che tra beni e servizi la distinzione non sia tanto netta, come si soleva affermare nel passato, ma anzi si possa parlare di un continuum che lega (senza soluzioni di continuità) i due estremi

Anteprima della Tesi di Arturo Iorio

Anteprima della tesi: Il settore delle Tlc dal monopolio all'ipercompetizione. Il caso Wind, Pagina 6

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Arturo Iorio Contatta »

Composta da 207 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3555 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.