Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Knowledge Management: ripensare l'impresa come piattaforma di conoscenze

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

riunendoli entro il termine comune di strategie di Intellectual Capital Management (ICM) 5 e di Knowledge Management (KM) 6 , termini spesso utilizzati, erroneamente, in modo equivalente. In realtà, l’Intellectual Capital Management costituisce l’antefatto del Knowledge Management. La nozione di Intellectual Capital si afferma infatti nel 1994, quando Thomas Stewart 7 , attraverso la pubblicazione del suo libro, riuscì a dare un’etichetta, il Capitale Intellettuale appunto, al concetto riguardante il ruolo emergente e sempre più centrale assunto dai beni immateriali nell’impresa moderna. Argomento questo che anche altri autori 8 avevano iniziato a trattare e che ora è divenuto il paradigma principale della nuova economia. Gli argomenti riguardanti il Capitale Intellettuale 9 , hanno saputo accrescere l’interesse degli studiosi e delle aziende allo sviluppo di un’efficiente ed efficace utilizzazione dei beni invisibili. Tuttavia, la varietà degli studi svolti a riguardo hanno condotto ad enfatizzare solo l’importanza delle risorse immateriali considerate singolarmente all’interno dell’impresa. Il limite delle teorie del Capitale Intellettuale era rappresentato quindi dalla mancanza di un’integrazione degli intangible assets con le altre risorse dell’impresa, quelle finanziarie e quelle materiali. In altre parole, ciò che mancava era un approccio sistemico, che esplorasse le dinamiche di tutte le possibili interazioni e che non si 5 Edvinsoon L., 1997, Developing Intellectual Capital at Skandia, “Long Range Planning”, vol. 30, n. 3, pp.366-373. 6 Wiig M., 1997, Intellectual Capital and Knowledge Management, “Long Range Planning”, vol. 30, n. 3. 7 Steward, T.A., 1994, Intellectual Capital: the new wealth of organizations, Doubleday, New York. Cfr. Smith P.A.C., 1998, Systemic Knowledge Management: managing organizational assets for competitive advantage, “Journal of Systemic Knowledge Management”, April, (Documento WWW) URL: http://www.mcb.co.uk/journals/kowledge/issue1/article8.htm. 8 Vicari S., 1991, 1992, 1998, 1999; Itami H., 1998; Sveiby K.E., 1997; Rullani E., 1992, 1994. 9 Il Capitale Intellettuale è un sistema composto da tre elementi: il Capitale Umano; il Capitale Consumatore; il Capitale Strutturale. Il Capitale Umano è costituito dalle capacità che sono richieste agli individui all’interno dell’impresa finalizzate alla produzione di soluzioni e di beni per il cliente. Il Capitale Consumatore può essere definito come il livello di penetrazione e di copertura del mercato da parte dell’impresa. Infine il Capitale Strutturale è il risultato che resta concretamente all’azienda in termini di documenti, manuali, base dati, ecc., di tutte le attività intellettuali intraprese al suo interno. All’interno di tale struttura, la creazione di valore ha luogo quando la conoscenza viene scambiata tra i suddetti elementi del Capitale Intellettuale: l’impresa crea valore per i consumatori quando i membri dell’organizzazione (Capitale Umano) interagiscono con essi. e quando questi ultimi interagiscono e sono influenzati dal Capitale Strutturale dell’impresa. La qualità di tali interazioni determinano uno sviluppo o, al contrario, uno svilimento del Capitale Consumatore dell’impresa. A sua volta, ciò che determina la qualità delle interazioni è il livello di fiducia presente nell’impresa. Cfr. Saint-Onge H., 1998, How Knowledge Management adds critical value to distribution channel management, “Journal of Systemic Knowledge Management”, gennaio, (Documento WWW) URL: htp://www.mcb.co.uk/journals/knowledge/issue1/article1.htm.

Anteprima della Tesi di Silvia Cantamessa

Anteprima della tesi: Knowledge Management: ripensare l'impresa come piattaforma di conoscenze, Pagina 11

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Silvia Cantamessa Contatta »

Composta da 240 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8253 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 51 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.