Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sensori per tetraidrofurano e metanolo: dal modello alla caratterizzazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Si pu� superare la difficolt� riproducendo superfici isoenergetiche tridimensionali nello spazio k. Altrimenti � possibile studiare diverse cross-sections del plot variando solo una certa componente di k e mantenendo costanti le altre. Fortunatamente le propriet� principali dei semiconduttori sono determinate dalle regioni corrispondenti a linee e punti di simmetria nella prima zona di Brillouin, contrassegnati in figura (1- 1-2). Nel silicio, nel germanio, nel diamante e nei semiconduttori composti III-V e II-IV, i punti Γ (nel centro della prima zona), X e L, e la direzione ∆ , (vedi tabella (1-1-1) e figura (1-1-2)) sono le regioni pi� importanti. Tab. 1-1-1. Punti di simmetria della zona di Brillouin della struttura zinco blenda. (Ved. Fig.1-1-2.) Le dipendenze dell�energia dell�elettrone dal vettore d�onda (bande energetiche) sono generalmente calcolate per le linee di simmetria della prima zona di Brillouin. Le soluzioni dell�equazione di Schr�dinger per il calcolo delle bande energetiche sono, di solito, ottenute numericamente al computer partendo dalla soluzione nota di un sistema semplice e utilizzando correzioni perturbative dipendenti dal cristallo considerato. Evidenziamo due tipi di approccio complementari tra loro [1]. Nel primo, la funzione d�onda del cristallo � rappresentata come combinazione lineare degli orbitali atomici e il potenziale atomico � considerato una perturbazione. La struttura a bande � ottenuta con la teoria perturbativa, questo � il metodo LCAO (Linear Combination of Atomic Orbitals).

Anteprima della Tesi di Cesare Malagu'

Anteprima della tesi: Sensori per tetraidrofurano e metanolo: dal modello alla caratterizzazione, Pagina 8

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Fisica

Autore: Cesare Malagu' Contatta »

Composta da 114 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2174 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.