Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modelli di persistenza dei profitti

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Bibliografia In questo capitolo si cerca di fornire una breve sintesi dell’evoluzione delle teorie di riferimento e delle modalità di implementazione empirica utilizzata. 1.2 Riferimenti teorici: il paradigma “Struttura – comportamenti – risultati” La linea metodologica utilizzata dall’economia industriale, nota come “struttura – comportamenti – risultati”, è un paradigma per il quale la chiave per comprendere e prevedere il comportamento di un’industria (in termini di profitto, crescita, pubblicità, progresso tecnico, e così via) va ricercato nella struttura dell’industria stessa 2 . Sono rilevanti fattori quali le dimensioni assolute e relative delle imprese, la facilità di entrata nel settore, l’elasticità della domanda del prodotto di quel settore. La condotta delle imprese comprende gli obiettivi, il comportamento di determinazione del prezzo e l’atteggiamento concorrenziale (attuale e potenziale). La condotta, condizionata dalla struttura dell’industria, genera i risultati determinati per quest’ultima. 2 Tra gli autori più rilevanti in questo filone figurano Marris, Bain e Masson. Per un’introduzione manualistica vedi Delbono – Zamagni (1999) o Volpato (1995)

Anteprima della Tesi di Riccardo Chiaramonte

Anteprima della tesi: Modelli di persistenza dei profitti, Pagina 5

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Riccardo Chiaramonte Contatta »

Composta da 94 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 898 click dal 20/03/2004.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.