Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Uso di tecniche di motion detection per la video segmentazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Prefazione Con il progresso delle tecnologie multimediali, la produzione e la distribuzione di video digitali sono cresciute a dismisura. Il notevole incremento di tali prodotti ha reso cruciale lo sviluppo di strumenti che consentano un rapido ed efficiente accesso alle informazioni di interesse. Molte delle attuali applicazioni offrono, tuttavia, limitate opzioni di ricerca ed esplorazione delle risorse video: oltre alla caratterizzazione di un filmato mediante informazioni ’esterne’, come titolo, nome del regista, data, etc., e alla possibilita` di visualizzarlo in toto, e` auspicabile la disponibilita` di funzionalita` avanzate che consentano, ad esempio, la selezione delle sole sequenze di interesse o la ricerca di video con un determinato contenuto semantico. Lo sviluppo di sistemi di video retrieval content-based e` un attivo settore di ricer- ca che si avvale del contributo nel campo dell’analisi dell’informazione visiva (Image Processing). Particolare rilievo assume, in questo contesto, lo studio di tecniche di indicizzazione e caratterizzazione automatica di sequenze video. Il presupposto di queste attivita` e` la scomposizione di una sequenza video in segmenti temporali (shot) 6

Anteprima della Tesi di Luca Trani

Anteprima della tesi: Uso di tecniche di motion detection per la video segmentazione, Pagina 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Trani Contatta »

Composta da 123 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3134 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.