Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Uso di tecniche di motion detection per la video segmentazione

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 (panoramica, carrellata, zoom, etc.) o di oggetti presenti nella scena e non sono gen- eralmente correlati a cambi di shot. Questi ultimi rendono piu` difficile la rivelazione delle transizioni graduali[12,46] e possono indurre dei falsi positivi, in quanto in grado di determinare variazioni temporali con caratteristiche analoghe. 1.2.1 Le transizioni graduali Le transizioni graduali costituiscono un’importante classe di effetti speciali e cor- rispondono ad una specifica punteggiatura nel linguaggio cinematografico. I progressi nelle tecnologie di video editing ne hanno notevolmente aumentato l’uso e le tipologie disponibili. Gli effetti speciali piu` utilizzati sono, tuttavia, essen- zialmente i seguenti: dissolvenze incrociate, dissolvenze in apertura, dissolvenze in chiusura e tendine. Una dissolvenza incrociata (cross fade o dissolve) e` realizzata a partire da due im- magini che sfumano l’una nell’altra e contemporaneamente si sovrappongono: l’inten- sita` della prima viene progressivamente ridotta mentre quella della seconda aumenta, in modo da realizzare un passaggio graduale tra le due. Questo tipo di transizione e` generalmente utilizzato per sottolineare uno spostamento nel tempo o nello spazio o per conferire emozionalita` alla narrazione.

Anteprima della Tesi di Luca Trani

Anteprima della tesi: Uso di tecniche di motion detection per la video segmentazione, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Trani Contatta »

Composta da 123 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3134 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.