Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La guerra italiana nei documentari del Luce 1940-1943

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

2. I metodi Nel momento in cui si accetta il passaggio per cui i media da strumenti della narrazione della storia diventano fonti per la conoscenza storica, diviene necessario delineare un approccio metodologico che consenta di interpretarle come tali. In questo senso va rilevato il contributo fornito dalla “nuova storia” e dalle sue linee programmatiche che si possono riassumere in quattro punti 1 : la rottura della barriera storicista tra scienze nomotetiche e scienze idiografiche; l’accettazione della sfida portata dalle altre scienze sociali alla storia come “sistema di spiegazione della società mediante il tempo”; il rifiuto dell’approccio eurocentrico; il processo di integrazione del sapere storico. L’ultimo punto, in particolare, è legato al tentativo degli storici di allargare gli orizzonti della propria disciplina e quindi anche all’apertura verso nuove fonti, i media specialmente. Le Goff ricorda: « Fare della storia della mentalità significa anzitutto eseguire una certa lettura di qualsiasi documento. Ogni cosa è fonte per lo storico della mentalità». Per far ciò è necessario fornire nuovi elementi che adattino la tradizionale critica delle fonti, basata sul rigore filologico e sulla verifica dell’autenticità e dell’esattezza dei documenti, alla specificità di materiali che letteralmente non esistevano quando le “teorie delle fonti”delle grandi sistematizzazioni dell’Ottocento furono elaborate. Una volta fatta propria una metodologia di studio da parte dello storico per le fonti mediatiche, come il cinema, secondo Marc Ferro sarà possibile non limitarsi a confermare ciò che già si sa da altre fonti, ma innovare sul piano delle acquisizioni storiografiche più significative, tutti gli aspetti invisibili che non vengono illuminati dalla storia tradizionale 2 . 1 G. De Luna, op. cit., pag. 7 2 Ivi, pag. 10

Anteprima della Tesi di Luigi Passarelli

Anteprima della tesi: La guerra italiana nei documentari del Luce 1940-1943, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Luigi Passarelli Contatta »

Composta da 149 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3941 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.