Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunicazione multimediale nelle società sportive

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

10 nel corso della trasmissione. La società collabora mettendo a disposizione dell’emittente televisiva i propri addetti e tesserati in modo tale che si realizzi un programma in cui sia anch’essa fisicamente presente, ma non ottiene alcun compenso economico. Con l’avvento delle tv a pagamento, verificatosi nella prima metà degli anni ’90, le società hanno avuto la possibilità di intraprendere la strada che le ha portate oggi a considerare le partite e la partecipazione a tornei internazionali una risorsa economica fondamentale. Precisiamo che questo avviene per le più importanti società calcistiche [militanti in Serie A e B], mentre per quelle che sono impegnate in categorie minori o in altre discipline non si è ad oggi raggiunta un’intesa di questo tipo o di pari rilevanza. Nel caso degli sport che non siano il “football”, normalmente tutti i contratti con i media sono discussi e stipulati dalle federazioni, quindi anche con le televisioni, pubbliche, private o a pagamento che siano; i guadagni sono poi ripartiti in parti uguali tra le varie società oppure gestiti dalla federazione stessa. Pertanto non sembra al momento in atto il processo che invece ha modificato usi e costumi delle società calcistiche, le quali hanno avuto modo di spostare la loro attenzione dagli incassi ai botteghini ai contratti con le televisioni: a riguardo, la dirigenza dell’A.C. Milan ha affermato che se fino agli inizi degli anni ’90 gli incassi derivanti dalla vendita dei biglietti rappresentavano il 90% delle entrate totali annue del club, ora questi rappresentano una fetta non più grande del 10%. In media gli incassi derivanti dai diritti radiotelevisivi costituiscono il 60% del totale delle entrate annue delle società maggiori operanti nel

Anteprima della Tesi di Marco Chiesa

Anteprima della tesi: La comunicazione multimediale nelle società sportive, Pagina 8

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Marco Chiesa Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7276 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.