Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili evolutivi della valutazione e della rappresentazione dei crediti nei conti e nel bilancio delle banche. Aspetti normativi, regolamentazione di Basilea e principi contabili internazionali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Trattato di Maastricht prima, e all’Unione Monetaria Europea poi, con il conseguente ridimensionamento del margine di interesse. Come osserva Zadra “l’attuale struttura del mercato del lending non genera sempre in Italia rendimenti superiori al costo del capitale allocato a questo business, ovvero non sempre concorre alla creazione di valore per la banca 3 ”. Ciò comporta un ripensamento delle strategie da parte degli intermediari, i quali non possono più limitarsi ad operare una attività di trasformazione delle scadenze e dei rischi delle risorse acquisite; • la maggiore concorrenza sul mercato del credito, che spinge ad una infelice e dannosa politica di price competition: infelice, poiché non foriera di reali benefici di natura economica sottoforma di risultati migliori; dannosa, poiché colpevole di un peggioramento generalizzato della qualità creditizia dei portafogli di investimento, sia per un allentamento nei criteri di selezione dei prenditori, sia per l’incapacità di misurare e prezzare correttamente i rischi nelle nuove e meno note aree territoriali nelle quali la banca decide di espandere la propria attività di lending; • un’attenzione più marcata al controllo del rischio di credito da parte delle Autorità di Vigilanza, manifestata attraverso interventi delle Autorità nazionali, volti a rendere più organica da un lato la normativa in tema di Sistema dei Controlli Interni, e dall’altro in tema di requisiti prudenziali con le proposte di modifica degli Accordi sul Capitale da parte del Comitato di Basilea; tutto ciò a testimonianza delle maggiori difficoltà che si stanno incontrando nell’implementazione, anche per quanto concerne il rischio di 3 Cfr. ZADRA G., Prospettive del mercato dei prestiti in Italia, in Bancaria, n. 2, 2000, pag. 21.

Anteprima della Tesi di Andrea Cappelli

Anteprima della tesi: Profili evolutivi della valutazione e della rappresentazione dei crediti nei conti e nel bilancio delle banche. Aspetti normativi, regolamentazione di Basilea e principi contabili internazionali, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Cappelli Contatta »

Composta da 315 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5049 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 36 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.