Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il potere dei consumatori e il condizionamento delle strategie delle multinazionali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Questo nuovo atteggiamento del cittadino occidentale è invece, a mio avviso, abbastanza plausibile. Il decennio appena trascorso è stato, infatti, un periodo di espansione economica senza precedenti con i paesi più industrializzati, guidati dall’America, che hanno usufruito di tassi di crescita consistenti. In questa prospettiva, non sorprende affatto che il consumatore, il quale ha raccolto anch’egli i frutti della favorevole congiuntura economica, si sia potuto “permettere” di essere più attento al sociale. Il consumatore occidentale è diventato oggi molto più esigente che nel passato e non si interessa più soltanto della quantità dei beni che acquista, ma anche e soprattutto della loro qualità, della loro provenienza, della loro lavorazione e della “morale” dell’impresa che li produce. Sempre più spesso i consumatori hanno dimostrato di essere disponibili a pagare un prezzo più alto per un prodotto, pur di essere clienti di imprese che difendano la giustizia globale. D’altra parte, anche le multinazionali hanno beneficiato (e non poco) del ciclo economico favorevole degli anni Novanta, realizzando profitti da capogiro. Ciò ha permesso, quindi, un loro maggiore “ammorbidimento” nel fare delle concessioni ai lavoratori ed ai consumatori e, teorizzando la nuova teoria della “responsabilità civile dell’impresa”, sono riuscite a portare avanti i loro affari all’interno di una cornice etica accettabile.

Anteprima della Tesi di Giuseppe Calamia

Anteprima della tesi: Il potere dei consumatori e il condizionamento delle strategie delle multinazionali, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Giuseppe Calamia Contatta »

Composta da 128 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4850 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.