Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione e gestione dei flussi audiovisivi digitali

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Il bitrate è la grandezza che esprime la quantità di informazione digitale necessaria a memorizzare un secondo di video. Dipende dalla risoluzione del filmato e dal tipo di compressione utilizzata. Il datarate indica la quantità di dati inviati in un secondo e normalmente si misura in Kb/s (Kilobit per secondo). Il valore ottimale è quello che corrisponde alla reale capacità di ricezione del target previsto, tenendo conto dei possibili disturbi di connessione e della occupazione di banda da parte del target. Il frame rate indica il numero di fotogrammi trasmessi in un secondo. Il valore ottimale dipende dal data rate e dal tipo di immagini trasmesse. Più variazioni ci sono nell’intervallo di tempo, più dovranno essere i fotogrammi; a uguale data rate occorrerà diminuire il frame rate con l’aumentare delle dimensioni del fotogramma. Il key frame (fotogramma chiave) indica la frequenza dei frame di tipo Interframe (I). Frequenze ridotte pregiudicano la qualità dell’interpolazione nei frame (P) e (B); frequenze eccessive, con un limitato data rate, pregiudicano la compressione. Il buffering indica il tempo di pre-elaborazione delle sequenze GOP (group of frames). Il ritardo della ricezione aumenta a vantaggio, però, di una migliore resa della decodifica e di una maggiore stabilità della trasmissione in presenza di irregolarità nella continuità del flusso. Questi ultimi quattro concetti si riferiscono prevalentemente alla fruizione via rete e allo streaming. Gli algoritmi di compressione video Gli algoritmi di compressione sono procedure matematiche che servono per eliminare informazioni ridondanti e per ridurre quindi il peso del file video o audio. Diversi algoritmi si basano sulla codifica Interframe che sfrutta il fatto che tra due fotogrammi consecutivi, che non rappresentino un cambio di scena, le

Anteprima della Tesi di Luca Menozzi

Anteprima della tesi: Comunicazione e gestione dei flussi audiovisivi digitali, Pagina 3

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Luca Menozzi Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2206 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.