Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Responsabilità penale in materia di violazione del diritto d'autore

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

13 Prima di passare all’esame delle singole ipotesi di reato, sono necessarie alcune premesse a queste comuni. Anzitutto è da anticipare che i numerosi interventi sulla l.aut. succedutisi soprattutto negli anni più recenti hanno notevolmente ridotto l’ambito di operatività della norma in esame, che opera ormai solo in via residuale. Vedremo in seguito, commentando gli articoli via via aggiunti, quale spazio residui per tali previsioni. Dalla natura prettamente sanzionatoria di tali norme discendono due importanti conseguenze, da tenere presenti per l’analisi di tutti i reati in materia di diritto d’autore. Anzitutto, per l’interpretazione dei vari elementi delle fattispecie criminose è sempre necessario far rinvio alle nozioni delineate dalle norme civili: ad esempio, per verificare se un’ “opera altrui” sia qualificabile quale possibile oggetto materiale delle condotte sopra elencate, sarà necessario fare riferimento all’art. 1 l. aut., in cui sono (tassativamente) enucleati i campi cui devono appartenere le opere proteggibili, ed all’art. 2, che fornisce un elenco, meramente esemplificativo, delle tipologie di opere protette. In secondo luogo ne discende che l’intervento repressivo può svilupparsi solo sul presupposto di un diritto d’autore di natura patrimoniale che possa essere considerato civilisticamente in vita e nell’ambito di efficacia tracciato dalle norme extra–penali: situazione questa condensata nell’inciso “senza averne diritto” 10 . Così, ad esempio, non sono punibili comportamenti materiali conformi ad una delle condotte tipiche previste dall’art. 171, qualora perpetrati su opere cadute in pubblico dominio per la scadenza dei termini di protezione 11 , con tutte le conseguenze, anche negative per la tutela dei diritti morali, che possono derivarne. 9 Comma aggiunto dall’art. 2 della legge n° 248/2000. 10 Vedi ALESSANDRI, op. cit., p. 2010. 11 Recentemente innalzati a 70 anni post mortem auctoris ex lege n° 52/1996, salvo diversa durata per alcune categorie particolari di opere.

Anteprima della Tesi di Marco Dibenedetto

Anteprima della tesi: Responsabilità penale in materia di violazione del diritto d'autore, Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Marco Dibenedetto Contatta »

Composta da 229 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4378 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.