Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili di gestione finanziaria delle imprese agricole

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

Capitolo I 8 L’unicità del mercato, cioè lo smantellamento di ogni forma di ostacolo al commercio intra-comunitario di prodotti agricoli, implica la convergenza dei prezzi nazionali verso un prezzo valido, a meno dei costi di trasporto, su tutto il territorio comunitario e conseguentemente, la fissazione di un prezzo unico di sostegno nell’ambito della PAC. La preferenza comunitaria venne garantita, attraverso un sistema di protezione doganale, che rendeva i prodotti agricoli comunitari maggiormente competitivi in termini di prezzo rispetto a quelli provenienti dall’estero. In pratica, la preferenza comunitaria sancì il protezionismo intrinsicamente necessario ad una politica che si proponeva di mantenere un prezzo minimo garantito sul mercato interno. Le agenzie pubbliche d’intervento (l’Aima, in Italia), infatti, svolgevano il ruolo di acquirente residuale, facendo sì che la domanda interna risultasse completamente elastica in corrispondenza del prezzo minimo garantito. Per evitare che anche i produttori extracomunitari potessero beneficiare di un simile prezzo artificialmente sostenuto, si decise di utilizzare “prezzi soglia o d’entrata” fissi ben maggiori di quelli mondiali e leggermente superiori al livello di prezzo garantito ai produttori interni. Il prezzo soglia determinava l’ammontare del “prelievo variabile” da far gravare sulle importazioni: un dazio mobile, pari alla differenza tra prezzo soglia e prezzo mondiale, che stabilizzasse il prezzo d’importazione dopo il dazio, ad un livello comunque superiore al prezzo minimo garantito sul mercato interno. Per quanto riguarda le esportazioni, il protezionismo della PAC mise in campo un sistema del tutto speculare con sussidi alle esportazioni.

Anteprima della Tesi di Anna Mazzaferro

Anteprima della tesi: Profili di gestione finanziaria delle imprese agricole, Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Anna Mazzaferro Contatta »

Composta da 172 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5055 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.