Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il diritto alla comunicazione nel nuovo panorama tecnologico della convergenza multimediale

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

15 Sin dai primi del Novecento, dunque, presso i Paesi caratterizzati da ordinamenti democratici, le legislazioni esprimono consenso nei confronti del principio della libertà di stampa, pur nei limiti stabiliti al rispetto di diritti fondamentali dei cittadini e dalla necessità di salvaguardare alcune prerogative dello Stato che garantisce tale libertà. C’è stata però una diversificazione sul come regolamentare concretamente tale libertà, dal momento che esistono alcuni sistemi in cui si vieta qualsiasi legislazione che possa limitare la libertà di informazione (Stati Uniti), altri in cui non sussistono leggi specifiche ma criteri generali (Gran Bretagna) e altri ancora in cui le garanzie di libertà sono specificate nelle carte costituzionali. In genere l’aspetto principale della libertà viene indicato nell’assenza di qualsiasi forma di censura o di condizioni limitative o discriminatrici dell’attività di diffusione del pensiero attraverso la stampa. Man mano che, durante il corso del secolo, gli assetti istituzionali dei vari Paesi si sviluppano verso forme più evolute, la questione dei diritti e doveri inerenti alla organizzazione e ai compiti della

Anteprima della Tesi di Cosimo Presta

Anteprima della tesi: Il diritto alla comunicazione nel nuovo panorama tecnologico della convergenza multimediale, Pagina 14

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Cosimo Presta Contatta »

Composta da 180 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4523 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.