Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Alle origini del miracolo economico italiano? L'Italia e l'unione doganale della Comunità Economica Europea 1958-1968

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

consistevano nell’abolizione dei dazi doganali e delle restrizioni quantitative tra gli Stati membri e nella fissazione di una tariffa esterna comune che regolasse i rapporti commerciali con gli Stati terzi. Nel capitolo successivo si è cercato di descrivere il processo di attuazione delle disposizioni del Trattato. La rimozione dei dazi e dei contingenti al commercio interno della Comunità non provocò grandi difficoltà agli Stati membri, che anzi terminarono il processo di smantellamento in anticipo rispetto al calendario disposto dal Trattato. Qualche problema fu invece incontrato per la creazione della tariffa esterna, che comunque alla fine vide la luce il 1° luglio 1968, dando inizio all’Unione Doganale tra i mercati nazionali dei paesi membri della Comunità. In questa parte vengono anche considerati i rapporti tra la CEE ed il GATT, che pur essendo caratterizzati da alcuni contrasti si risolsero sempre in concessioni proficue per il commercio di ambedue le parti. L’ultimo capitolo infine cerca di stabilire, tramite una serie di ricerche pubblicate e con l’elaborazione di una serie di dati ISTAT, se l’Unione Doganale abbia giovato alle esportazioni italiane e quindi allo sviluppo del paese. Anticipando le conclusioni è possibile affermare che un «effetto-CEE» sul commercio nazionale ci fu, ed anche di una entità piuttosto elevata, che contribuì senza dubbio a trainare lo sviluppo del paese. Uno sviluppo a tratti dirompente che dalla fine degli anni Cinquanta a circa il 1963 viene ricordato da tutti come il miracolo economico italiano. La tesi è basata su una serie di opere e di articoli e su documenti ufficiali prodotti dalla Comunità Europea e da altre organizzazioni nazionali e internazionali, nonché su una serie di dati statistici presenti in varie annate dell’Annuario del commercio con l’estero dell’ISTAT, utilizzati per l’analisi del commercio italiano con i paesi della Comunità.

Anteprima della Tesi di Federico Tani

Anteprima della tesi: Alle origini del miracolo economico italiano? L'Italia e l'unione doganale della Comunità Economica Europea 1958-1968, Pagina 4

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Federico Tani Contatta »

Composta da 163 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9475 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.