Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nuove strategie competitive e processi localizzativi delle grandi catene alberghiere. Il caso Accor

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

INTRODUZIONE 3 Nell’ultima parte viene studiato uno dei più grossi Gruppi mondiali del settore alberghiero, la Accor, della quale, dopo una breve presentazione, vengono esposti i criteri di localizzazione, scelti da questa come principale strategia di espansione. Accor, presente in 140 paesi con 147.000 collaboratori, è leader europeo e gruppo mondiale nell’universo dei viaggi, del turismo e dei servizi con due grandi attività internazionali: hotellerie e servizi alle imprese e agli enti pubblici. Nel settore hotellerie è la seconda compagnia al mondo come numero di alberghi, 3.654, e prima come numero di camere, 415.769, dislocate in 84 paesi; presenta tutti i segmenti di marca, dalle zero alle cinque stelle; ha, inoltre, diversi servizi quali casinò, agenzie viaggi e ristorazione. Di notevole importanza è anche il settore dei servizi che serve 13 milioni di persone, in 31 paesi, utilizzando ogni giorno una vasta gamma di prestazione che va dall’alimentazione alla finanza passando per servizi di assistenza ai lavoratori. Il punto focale dell’analisi dell’Accor, che chiamare semplicemente catena alberghiera non è corretto visto che, dati tutti i servizi offerti, si deve considerare a tutti gli effetti un Gruppo, consiste nella disamina delle sue scelte strategiche. Si darà, infatti, particolare risalto alla scelta dell’Accor di rivolgere l’offerta alberghiera prevalentemente ad un clientela d’affari. Il Gruppo dopo più di vent’anni d’esperienza, prima in Francia e poi in tutto il mondo, si è affacciata sul mercato italiano con lo scopo principale di soddisfare la domanda turistica d’affari, con l’ambizioso obiettivo di diventare nel giro di pochi anni il leader del turismo “business”. Per raggiungere il suo scopo l’Accor ha usato, ed usa tuttora, le stesse strategie di espansione che le hanno consentito di svilupparsi nel resto del mondo. Il concetto di marchio ed i criteri di localizzazione assumono, quindi, un’importanza rilevante per il Gruppo e di conseguenza saranno analizzati nei minimi particolari affinché si possa meglio capire quanto e come queste strategie siano efficienti.

Anteprima della Tesi di Andrea Castellani

Anteprima della tesi: Nuove strategie competitive e processi localizzativi delle grandi catene alberghiere. Il caso Accor, Pagina 3

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Andrea Castellani Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6145 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 50 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.