Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’esperienza inutile. L’esempio dei conflitti anglo-boero e russo-giapponese e l’impreparazione italiana alla guerra di trincea (1900-1914)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

CAPITOLO I La guerra anglo-boera. I.1 - Le caratteristiche del conflitto. La guerra anglo-boera ebbe un ruolo importante nello studio dell’evoluzione tattica perché ripropose all’attenzione dei militari il problema dell’accresciuta efficacia delle moderne armi da fuoco e del vantaggio che il loro impiego poteva assicurare alla difensiva. Tale effetto, come vedremo più avanti, si era già mostrato sia nella guerra franco-prussiana del 1870 che in quella russo-turca del 1877, ma non era emerso del tutto chiaramente perché offuscato dalle vittorie che gli eserciti attaccanti avevano alla fine conseguito. Il valore della difesa, se pur aveva brillato in qualche episodio, come il combattimento davanti a Saint Privat del 18 agosto 1870, non aveva però incrinato la fiducia riposta nell’atteggiamento offensivo che, in fondo, aveva ancora permesso, sia ai prussiani che ai russi, di ottenere il successo finale. La guerra anglo-boera cambiò invece la prospettiva; la vittoria inglese non riuscì a cancellare il risultato che i boeri erano riusciti a conseguire adottando una tattica difensiva, e cioè tenere a lungo in scacco l’esercito della prima Potenza mondiale del tempo. L’efficacia delle armi moderne, sapientemente usate dai boeri, apparve allora in tutta la sua evidenza così come apparve chiara la necessità di modificare la tattica per le truppe

Anteprima della Tesi di Franco Beretta

Anteprima della tesi: L’esperienza inutile. L’esempio dei conflitti anglo-boero e russo-giapponese e l’impreparazione italiana alla guerra di trincea (1900-1914), Pagina 8

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Franco Beretta Contatta »

Composta da 190 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2851 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.