Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riqualificazione ed il restauro territoriale della Valle dei Laghi e della Valle di Cavedine (Trentino Occidentale)

L'anteprima di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline.
L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

17 2. LA STORIA, LE PERMANENZE E LE TRASFORMAZIONI. Il presente capitolo ricostruisce la storia dell�evoluzione dei caratteri ambientali ed insediativi dell�area di studio, con cenni sulle epoche storiche antiche, particolarmente riferiti alla Valle di Cavedine (per la sua caratteristica di importante valle di transito�), ed una successiva descrizione delle trasformazioni connesse alla moderna industria idroelettrica (causa delle alterazioni pi� significative degli aspetti ambientali dell�area di studio). Successivamente, attraverso il confronto storico-cartografico si evidenziano le permanenze e trasformazioni e si identificano le invarianti ambientali e storico-insediative. 2.1 LA STORIA 2.1.1 Valle dei Laghi e la Valle di Cavedine dal Paleolitico alla conquista Romana. La Valle dei Laghi e la Valle di Cavedine sono state abitate fin dall�antichit� pi� remota. Presenze dell�uomo in et� paleolitica sono collegate alle evoluzioni climatiche tardoglaciali che, portando alla riduzione di ambienti a praterie padani e perialpini per l�invasione delle foreste spingono le popolazioni di zone come la Lessinia a intraprendere battute di caccia stagionale nella fascia delle praterie a medie quote (1.000-1.500 metri di altitudine). Verso la fine del Paleolitico, si formano a quote basse, nel fondovalle, in corrispondenza dei bacini lacustri e delle praterie, insediamenti stanziali, favoriti dal miglioramento delle condizioni climatiche (fine del Tardo-glaciale, 8.200 a.C.; inizio del Post-glaciale con il Pre- boreale, 8.200-6.800 a.C.). Testimonianze significative di tali eventi sono costituite da accampamenti estivi individuati alle Viotte del Bondone, sulle sponde di un antico specchio d�acqua (oggi ridotto a torbiera). Altri siti sono stati individuati in varie localit� in quota (1.000-1.500 m. s.l.m.) tra lo Stivo ed il Monte Bondone. Sono stati effettuati rinvenimenti significativi anche a quote pi� basse attorno al lago di Terlago, a monte del lago di Lamar (in localit� Pr� Bedola, a circa 800 m. di quota sulla direttrice che scende verso Zambana).

Anteprima della Tesi di Gabriele Venturini

Anteprima della tesi: La riqualificazione ed il restauro territoriale della Valle dei Laghi e della Valle di Cavedine (Trentino Occidentale), Pagina 12

Tesi di Laurea

Facoltà: Architettura

Autore: Gabriele Venturini Contatta »

Composta da 138 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1557 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile solo in CD-ROM.